Radio Maria posta la carta d’identità di Gesù: scoppia la polemica sul web

La foto su Facebook ha scatenato non poche reazioni da parte di quella parte di utenti che non hanno apprezzato la trovata: «Non invocate il nome di Dio invano»

di Redazione
10 ottobre 2019
18:06
111 condivisioni
La carta d’identità di Gesù
La carta d’identità di Gesù

Una vera e propria carta d’identità di Gesù con tanto di connotati in cui si specificano segni particolari e firma. A compilarla Radio Maria che la posta sulla propria pagina Facebok, precisamente l’8 ottobre. «Statura alta, capelli divini, occhi pieni di luce e residenza nel Regno dei Cieli. Segni particolari: salvezza per tutti». Tra ilarità e serietà non tutti l’hanno presa bene: «Vi rendete conto che state ridicolizzando la figura di Gesù Cristo?. Non invocate il nome di Dio invano».

 

Secondo l'emittente radiofonica cattolica, la cittadinanza di Gesù è «cielo, terra e ogni luogo», la residenza nel «regno dei cieli e in via del Paradiso», stato civile «Figlio di Maria» e professione «Fratello del mondo». Insomma, un ritratto che si adegua alla figura di Gesù di Nazareth, a cui si aggiunge ovviamente la data nascita, fissata al 25 dicembre, a Betlemme (Palestina).Tra i segni particolari: «È salvezza per tutti – si legge – è pane per la nostra fame, vino per la nostra festa». E nella casella dell’impronta è possibile vedere la Sacra Sindone. Il tutto firmato dal sindaco, San Pietro.

 

Le reazioni del web

L'immagine del documento di riconoscimento di Gesù è stata pubblicata senza alcuna didascalia esplicativa. Quasi 800 i commenti degli utenti che, tra il serio e il faceto, hanno apprezzato l'inventiva di Radio Maria e chi invece ne è rimasto indignato polemizzando sulla blasfemia del post. «Idiozia senza confini», si legge nel messaggio di una persona che pare non abbia gradito. «Ma da quando radio Maria è blasfema ?», incalza Francesco. «Ora voglio conoscere il Social media manager di Radio Maria. Non ci voglio credere…», dice Claudia. «Ho dovuto controllare se fosse la vera pagina e non un troll perché è troppo blasfemo questo post», posta Stefano. Ma il post decisamente inusuale e ironico ha divertito anche molti seguaci della pagina. «Sono interessata alla professione fratello del mondo. Vorrei sapere se è ben retribuita e se è aperta la posizione anche per sorella del mondo. A chi devo inviare CV?», ha scritto una ragazza.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio