Aggredisce il ragazzo della figlia: «La disonori, ora la sposi»

L’uomo ha scoperto che la 16enne aveva avuto un rapporto sessuale con un coetaneo. Applicato il nuovo reato di costrizione al matrimonio con la denuncia del 40enne

3 dicembre 2019
15:51
24 condivisioni

Si sarebbe presentato davanti alla scuola della figlia 16enne, aggredendo un coetaneo della ragazza dopo aver scoperto, attraverso il telefono cellulare, che i due avevano avuto un rapporto sessuale nei giorni precedenti. Protagonista della vicenda un 40enne straniero, residente a Modena, che avrebbe accusato il 16enne di aver «disonorato » la figlia, dicendogli che avrebbe dovuto sposarla «perché non più vergine».

 

Dopo aver ricostruito i fatti, grazie a testimoni, la procura modenese ha denunciato l'uomo per costrizione al matrimonio, un'ipotesi di reato introdotta dal recente 'codice rosso', il provvedimento approvato in Parlamento per contrastare la violenza contro donne e bambini. I numerosi testimoni dell'accaduto hanno chiamato i carabinieri e a fronte della ricostruzione dei fatti, è stato ipotizzato il reato previsto dal nuovo articolo 558 bis del codice penale.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio