Crisi di governo, Grillo torna in campo: «Salviamo l’Italia dai nuovi barbari»

Attacco diretto contro il ministro dell’Interno e la Lega: «Non si può lasciare il paese in mano a gente del genere». Pronta la replica: «Mi chiamano tamarro. Non vedo una grande contestazione politica»

domenica 11 agosto 2019
10:25
121 condivisioni
Beppe Grillo
Beppe Grillo

«Mi eleverò per salvare l'Italia dai nuovi barbari, non si può lasciare il paese in mano a della gente del genere solo perché crede che senza di loro non sopravviveremmo. Un complesso di Edipo in avvitamento che è soltanto un'illusione. Lasciamoci quindi alle spalle psiconani, ballerine e ministri propaganda a galleggiare come orridi conglomerati di plastica nei mari: per loro quella è vita, una gran vita, per noi soltanto sporcizia non biodegradabile». Lo scrive Beppe Grillo sul blog.

L’attacco di Grillo

«Il mondo politico europeo ha un punto fisso rispetto alle stelle: il M5S è biodegradabile, e ci contano così tanto che non resta da fare altro: deluderli», ha poi precisato Grillo aggiungendo: «La vita scorre per cicli: prima eri uno che tentava di tenere duro con Salvini e adesso, solo perché lui è nel pieno del suo ciclo di vuoto intamarrimento tu devi morire? Io non vorrei che la gente abbia confuso la biodegradabilità con l'essere dei kamikaze».

La replica di Salvini

«Tamarro? Cosa rispondi a uno che ti definisce così. Non vedo una grande contestazione politica. Oggi ho ricevuto attacchi da Grillo e da Richard Gere. Me ne farò una ragione. Io rispondo agli italiani non a Grillo e Gere»: la secca replica del ministro dell'Interno e leader della Lega Matteo Salvini, parlando con i giornalisti al suo arrivo a Isola Capo Rizzuto.

 

LEGGI ANCHE:

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream