Attacco alla sinagoga, il killer: «Gli ebrei radice di tutti i mali»

È un neonazista 27enne tedesco il responsabile dell’assalto avvenuto ieri in Germania costato la vita a due persone. Il manifesto dell'estremista online 10 giorni prima dell'attacco

di Redazione
10 ottobre 2019
09:58
Condividi
L’assalto alla sinagoga
L’assalto alla sinagoga

Terrore in Germania nel giorno dello Yom Kippur. Halle, nell'est del Paese, è stata teatro di un attacco di matrice antisemita contro una sinagoga e un fast food etnico che ha causato la morte di un uomo e di una donna, ma si è rischiata una strage con decine di vittime.

A compiere l'assalto è stato un neonazista 27enne tedesco, Stephan Balliet, che in divisa militare verde scura e con un elmetto con mini telecamera in testa ha sparato in strada e, lanciando ordigni, ha cercato invano di fare irruzione nel tempio ebraico gremito di fedeli per la festa.

Il manifesto del killer online 10 giorni prima dell'attacco

Il 27enne dieci giorni prima dell’attacco ha pubblicato in rete un manifesto antisemita. Lo ha confermato Rita Katz del gruppo Site su Twitter: «Il documento pdf, che sembra essere il manifesto dell'attaccante di Halle, Stephan Balliet, è online - scrive - Mostra le immagini delle armi e delle munizioni che ha usato e fa riferimento al suo live streaming. "Gli Stati hanno l'obiettivo di uccidere il maggior numero possibile di anti-bianchi, meglio se ebrei". Questo documento, che sembra essere stato creato una settimana fa, il 1° ottobre, fornisce ancora più indicazioni sulla pianificazione e preparazione che Stephan Balliet ha messo in campo per il suo attacco».

L'estremista posta il video dell’attacco

Il killer - poi fermato dalla polizia - ha filmato la propria azione per 35 minuti e nel video, postato su un sito di videogame e visualizzato da almeno 2.200 utenti, lo si sente urlare prima di aprire il fuoco che «la radice di tutti i problemi sono gli ebrei».

Nel filmato, scrive Bild, si vede Stephan Balliet che si dirige verso la sinagoga a bordo di un'auto, con armi e munizioni sui sedili. Davanti al tempio ebraico, l'uomo posiziona degli ordigni esplosivi e poi cerca di entrare sparando. Fallito l'attacco alla sinagoga, il neonazista uccide una passante a sangue freddo e si dirige verso una rivendita di kebab, dove ammazza un altro uomo.

 

LEGGI ANCHE: 

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio