Caciocavallo, patate e olio calabrese: i prodotti locali nelle scuole cosentine

Il dirigente del settore del Comune di Cosenza ha annunciato anche che ci sarà il divieto assoluto di plastica per le stoviglie

di Redazione
30 maggio 2019
12:58
2577 condivisioni

Il caciocavallo e le patate silane, la ricotta e l'olio calabrese. Ci saranno questi alimenti nel nuovo menù che sarà unito al capitolato per la gara del servizio mensa scolastica che il settore educazione del comune di Cosenza bandirà entro luglio. Ma le novità non finiscono qui. Ci sarà il divieto assoluto dell'utilizzo di plastica per le stoviglie. «Abbiamo raccolto un grande indirizzo politico generale del sindaco Mario Occhiuto - ha detto il dirigente del settore, Mario Campanella - puntando sulla sostenibilità e sui prodotti locali, a km zero. L'idea è quella di privilegiare ed educare sin da piccoli a mangiare sano e calabrese - ha aggiunto Campanella - e di eliminare completamente e radicalmente le sostanze nocive per l'ambiente. La svolta ecologica del sindaco Mario Occhiuto - ha aggiunto il dirigente del settore educazione - porterà ad avere in tavola riso calabrese oltre ai prodotti già citati. Ovviamente non è prevista alcuna discriminazione per gli altri prodotti italiani, come il parmigiano reggiano, a conferma del fatto che una mensa scolastica debba rappresentare contemporaneamente la tradizione nazionale e quella locale. Siamo certi - conclude - che i bambini e i genitori apprezzeranno questa svolta che realizza, ovviamente in minima parte, il programma sulla esaltazione delle risorse calabresi e del rispetto dell'ambiente, più volte enunciati dal sindaco Occhiuto».

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio