L'Unical si conferma tra le migliori 500 università del mondo

Gli indicatori premiano l'ateneo di Arcavacata. Il rettore Gino Crisci: «Aumenta la nostra reputazione internazionale»

di Salvatore Bruno
martedì 2 ottobre 2018
13:14
272 condivisioni

L’Università della Calabria conferma anche quest’anno la sua presenza nella prestigiosa classifica internazionale delle università THE Times Higher Education World Rankings. L’ateneo di Arcavacata si colloca infatti nel percentile 401-500, mantenendo stabile la sua posizione nonostante il numero delle università partecipanti sia cresciuto di oltre 150 unità.

Prestigiosa classifica internazionale

La classifica annuale THE, giunta al suo quindicesimo anno, continua a essere l’elenco più completo e competitivo: oltre 1.250 gli istituti di istruzione superiore presi in esame in tutto il mondo, un incremento rispetto ai 1.100 dello scorso anno, con 86 paesi rappresentati (nel 2017 erano 81). La classifica è stilata in base a 13 indicatori di performance raggruppati in cinque macro-aree: formazione, ricerca, numero di citazioni, internazionalizzazione e trasferimento tecnologico e di conoscenze verso il sistema industriale.

La soddisfazione del Rettore

«Un risultato importante - commenta con soddisfazione Gino Mirocle Crisci - considerando che nella medesima posizione si collocano l’Università di Siena, il Politecnico di Torino, l’Università di Roma Tre, nonché le ben note università mondiali Sciences Po in Francia, l’Università di San Pietroburgo in Russia e la Western Sydney University in Australia. Questo risultato – ha aggiunto il Rettore - attesta la crescita della reputazione dell’Unical nel mondo, testimoniata dall’interesse di centinaia di studenti internazionali che anche per l’anno accademico appena cominciato hanno scelto il nostro Ateneo per ricevere una formazione europea qualificata».

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: