Natura e arte alla IX “Rassegna del folklore internazionale” di Morano

La manifestazione si terrà stasera nell’ampio piazzale dedicato a San Giovanni Paolo II dell'antico borgo montano

di Redazione
mercoledì 8 agosto 2018
16:00
Condividi

Parte stasera la IX Rassegna del folklore internazionale di Morano promossa dall’associazione culturale “Calabria Citra” e patrocinata dal Comune cosentino, dal Parco Nazionale del Pollino e dalla Camera di Commercio di Cosenza. La manifestazione si terrà nell’ampio piazzale dedicato a San Giovanni Paolo II, a valle del centro storico, in una prospettiva dalla quale il paesaggio mostra tutta la sua bellezza. Oltre all’Italia, rappresentata dal gruppo minifolk “Miromagnum” di Mormanno, parteciperanno rappresentanze artistiche dell’Equador, della Francia e della Tailandia. Sarà una vera e propria esplosione di colori, musiche e danze selezionate e proposte a un pubblico che si annuncia, come nelle passate edizioni, numeroso e competente.

 

 

A tracciare le coordinate dell’evento sono stati l’assessore alla cultura presso la municipalità moranese  Rocco Antonio Marrone, il presidente dell'associazione Calabria Citra, Remo Chiappetta, la funzionaria della Camera di Commercio, Graziella Russo e il sindaco di Morano, Nicolò De Bartolo.

Rocco Antonio Marrone ha posto l’accento sull’«importanza che assume l’iniziativa nel contesto territoriale, sia per le concrete opportunità di incontro e sviluppo di reti tra popoli e culture fra loro assai distanti, sia per le possibilità di incremento del flusso turistico, direttamente connesse all’economia del posto». Remo Chiappetta ha illustrato nello specifico le modalità di svolgimento di ciò che sembra essere «destinato ad attestarsi non come semplice spettacolo folkloristico bensì un fattore di ricerca e valorizzazione delle identità popolari. Attraverso accurati studi – ha osservato Chiappetta - si è riscontrato come il folklore abbia mutato il modo di porsi soprattutto nei confronti delle nuove generazioni, presentandosi con spettacoli fondati su fatti e itinerari storici in grado di produrre un apprezzamento delle antiche origini, degli usi e dei costumi». 

 

 

«È un programma ricco, quello della rassegna, denominato “Incanto Cosentino – Arte, Natura, Cultura”, all’interno del quale – ha informato Graziella Russo – sono stati inseriti anche gli appuntamenti radicati nel Comune di Morano, la “Festa della bandiera 2018” e la “Rassegna Internazionale del Folclore”, entrambi  cofinanziati dalla Camera». Il sindaco dell’antico borgo del Pollino, Nicolò De Bartolo, ha sottolineato come «l’Amministrazione è stata attenta alla valorizzazione delle emergenze locali e delle energie positive provenienti dalla società civile».

«Abbiamo investito – conclude il primo cittadino – nei limiti consentiti dal Bilancio, molte risorse nella realizzazione di un progetto che, partendo da una nuova visione d’insieme e passando per la recente istituzionalizzazione degli eventi più importanti, siamo certi non mancherà di recare soddisfazione alla comunità».

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: