Festival Parole erranti, lo scrittore Piedimonte aprirà la XV edizione

Tanti gli appuntamenti in programma nella kermesse a Catanzaro: incontri con gli studenti, presentazioni di libri, reading letterali e musicali. Ad inaugurarla, l'autore del romanzo L'uomo senza profilo

di Redazione
martedì 9 ottobre 2018
10:26
3 condivisioni
Lo scrittore e giornalista Stefano Piedimonte
Lo scrittore e giornalista Stefano Piedimonte

Nuovi arrivi per la XV edizione del Festivaletteratura Parole Erranti, evento organizzato dall’associazione culturale La Masnada che, per la prima volta, si terrà a Catanzaro dal 12 al 14 ottobre. Scopo della kermesse: valorizzare il territorio e potenziare i rapporti fra le varie realtà culturali, il tutto sotto il segno della “letteratura che ci sorregge”. Tanti gli appuntamenti in programma per un’iniziativa che va oltre i confini regionali, dagli incontri con gli studenti, alle presentazioni di libri, dai reading letterali a quelli musicali, dalla lettura dei giornali ai concerti. Scrittori, poeti, docenti universitari, animatori culturali, musicisti, attori teatrali: tutti insieme appassionatamente, con un approccio fresco e innovativo, dove la letteratura e la cultura saranno le uniche e vera protagoniste.

 

Per la giornata inaugurale, al posto del francese Pierric Bailly, arriverà il giornalista e scrittore napoletano Stefano Piedimonte, fra gli autori più apprezzati del momento con il suo romanzo “L’uomo senza profilo”, Solferino Libri. «Quello che so è che mi chiamo Piedimonte. Di più, non posso garantire» così esordisce l’autore nel suo libro. Continua l'autore: «Un inizio sia esistenziale che ironico, un lavoro che gioca sull’evanescenza delle nostre vite al tempo dei social. Umorismo e nichilismo, imperfezione e ambizione, trappole del virtuale e agguati della dura realtà si intrecciano in un’aspra commedia metropolitana che plasma, dalla percezione, dal ricordo e dalla biografia famigliare, un’ammaliante materia narrativa».

 

L’appuntamento è per venerdì 12 ottobre, alle ore 18.30, al Museo Marca. Sarà un intenso pomeriggio, anticipato alle ore 17.30 dalla scrittrice calabrese Eliana Iorfida  che presenterà “Antar”, la storia di un giovane italo-siriano e del suo “viaggio di ritorno” in Siria. Nella prima giornata, alle ore 21.30, sempre al Marca, ospite speciale sarà l’artista “multisfaccettato” Ivan Talarico, attore, autore e musicista che ama definirsi “popolare tra gli incompresi” e che si esibirà accompagnato dai 35 elementi immaginari della sua orchestra. Nei giorni successivi si susseguiranno momenti emozionanti, come l’incontro con Pierpaolo Capovilla, attore e cantautore che leggerà “Viaggio al termine della notte” di Louis-Ferdinand Céline. Il gruppo folk-rock Tetês de bois canterà i versi del poeta e cantautore Leo Ferré, con un’apertura suggestiva a cura di Carmine Torchia.

 

E poi ci saranno gli incontri con le scuole con il colletivo Lou Palanca e dello scrittore Gioacchino Criaco, la lettura dei giornali al mattino al bar Amedeo con Enzo Colacino e il duo Spinoza, punto di riferimento della satira in rete, che presenteranno anche il loro ultimo libro “Spinoza. Una risata vi disseppellirà”, i reading teatrali in centro storico con il Teatro di Calabria “A.Tieri” e un incontro speciale con Domenica Dara sul suo romanzo di prossima uscita. Il Festival è sostenuto dalla Camera di commercio di Catanzaro, con la collaborazione del Comune di Catanzaro, della Provincia e della Fondazione Rocco Guglielmo.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: