Lo stilista calabrese Mario Costantino Triolo alla Fashion week di Milano

Il designer originario di Catanzaro esporrà in quattro vetrine all’evento di moda più importante d’Europa

di Gabriella Lax
22 febbraio 2020
13:55
233 condivisioni
Mario Costantino Triolo
Mario Costantino Triolo

Lo stilista calabrese Mario Costantino Triolo alla Fashion week di Milano. È stato definito “L’uomo che misura le nuvole” per la sua incredibile capacità di utilizzare il tulle.

Chi è Mario Costantino Triolo

Il designer è nato a Catanzaro, nel 1981. A soli sedici anni si sente stretto nella sua Calabria e si trasferisce al nord per sperimentare. E la prima sfida sono capi per eventi in discoteca dove con l’aiuto della nonna si appassiona al mondo magico della moda. Non si ferma, coglie gli stessi suggerimenti della nonna come mentore che gli indica: bisogna “saper fare” prima, conoscere gli strumenti e poi creare.

 

Pertanto inizia il suo approfondimento nel fare, nel conoscere i diversi aspetti della filiera produttiva e creativa. Nel 2019, oltre alle collaborazioni in essere, inizia a maturare con un amico la volontà di mettersi in gioco in prima persona. Con Giacomo Tanzarella e Davide Muccinelli nel 2020 nasce la “Mario Costantino Triolo S.r.l.”, un incubatore di idee e di sperimentazione, coniugare competenze e le arti è alla base di questo nuovo progetto stilistico.

La collezione Grace 2020

La mente non ha confini e mixa arte, musica e moda. È così che nasce la collezione “Grace 2020”, iconico omaggio a due grandi e diverse figure di donne. Da un alto la spigolosa Grace Jones e dall’alto la romantica Grace Kelly.

 

«Icone uniche e di carattere, femminilità e androginia. Bellissime entrambe» spiega. Il risultato sono abiti in tulle multicolors, per ricordare la scandalosa Jones, gonne costruite su diversi strati, con rouches e balze arricciate, montate su bustier in satin e pizzo, costruzioni ridotte all'essenziale.

 

E poi c’è l’eleganza dirompente di Grace Kelly che rivive nelle piume di struzzo e nel tulle spalmato d'oro e le ampie gonne trapunte di fiocchi e stelle. Ancora un’altra proposta provocatoria, mai banale, caratterizzata dalla proposta elaborata da una continua e profonda ricerca stilistica.

A Milano saranno quattro le vetrine dedicate a “Grace_2020” in esposizione il 22 e 23 febbraio, Spazio Campania.

I punti di forza: arte e artigianalità

Ma sono arte e artigianalità i punti di forza alla base dei progetti moda di Mario Costantino che ama sottolineare come «la sensualità di una donna risiede tra la distanza della sua pelle e l’abito che indossa». Consapevolezza e sensualità dalle quali sbocciano le “armature” dello stilista che così le definisce e spiega: «Solo chi le indossa può decidere che uso farne, nello spazio tra la pelle e l’armatura risiede la sensualità, quanto più spazio si interpone tanto meno lo si vuole essere, quanto meno spazio rimane tanto più lo si è».

 

Le parole chiave sono: innovazione e tradizione. Sensibile al valore del fare del territorio italiano e all’amore verso una terra, la Calabria, che non ha mai abbandonato, Costantino ha voluto creare l’Hq, identificando la proposta stilistica della Casa di Moda come un Autentico Made in Italy. Le sue collezioni profumano di riscoperta dei segreti dell’arte e della cultura Europea. Con un filo che lega insieme innovazione e tradizione, elaborati richiami storici completamente realizzati a mano.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio