La transumanza del brigante, un rito millenario nel cuore della Sila

VIDEO | Nella nuova puntata di LaC Storie, a cura del videoreporter Saverio Caracciolo, il passaggio delle mandrie da Longobucco alle montagne in vista dell’estate. Un rito arcaico di straordinaria bellezza  

di G. D.A.
martedì 9 luglio 2019
14:11
1858 condivisioni
Transumanza in Sila
Transumanza in Sila

L’asperità della montagna, il lento scorrere del tempo, il ciclo delle stagioni. Un mondo che appare lontanissimo dai ritmi frenetici della modernità. Sono questi gli elementi cha caratterizzano “La transumanza del brigante”. La nuova puntata di LaC Storie, a cura del videoreporter Saverio Caracciolo, si concentra sulla transumanza delle mandrie. Bestiame e pastori, in vista dell’estate, lasciano Longobucco per trasferirsi in Sila.

Incontriamo nuovamente Ottavio Forciniti che, mesi addietro, ci aveva parlato della sua vita, tra brigantaggio e amore per le vacche podoliche. In questo passaggio verso le vette, che per lui sono da sempre rifugio sicuro, l’uomo viene accompagnato dal nipote Luigi Pedaci. E poi gli immancabili cani e cavalli. Dai paesi alle vallate, per rustici sentieri e vigorose fiumare: «In montagna - spiega Ottavio - trovano erbe e acqua fresca». Il passaggio della mandria sembra un’istantanea in bianco e nero, e porta con sé la primitiva bellezza di un mondo che rischia di scomparire ma che resiste nel cuore del Parco nazionale della Sila. Scandito dal suono dei campanacci delle vacche, lo spettacolo si ripete a passo lento come un rito, una poesia da contemplare. La replica della puntata in onda su LaC Tv, questa sera alle 19.30, canale 19 del digitale terrestre e in streaming su Lactv.it. g.d’a.

 

 

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

G. D.A.
Giornalista
♠Ha conseguito la maturità classica presso il liceo classico “Michele Morelli” di Vibo Valentia. Nel 2013 ha acquisito la laurea in Scienze giuridiche, Facoltà Giurisprudenza, Università Cattolica del Sacro cuore in Milano. Giornalista pubblicista, dall’aprile 2013 ad oggi collabora come corrispondente con la testata giornalistica "Il Quotidiano del Sud". Parte integrante della manifestazione culturale "Festival Leggere&Scrivere" del Sistema bibliotecario vibonese; ha curato nel 2015 e 2016 l'ufficio stampa. Sempre nel 2015, addetto stampa nella manifestazione “Dieta Mediterranea, percorsi di consapevolezza del riconoscimento Unesco”, eventi in collaborazione con il Museo archeologico nazionale "Capialbi" di Vibo Valentia. Nelle prime due edizioni del "Festival per l'economia", aprile 2015 e 2016 a Vibo Valentia, ha ricoperto la carica di ufficio stampa. Nella sezione fotografia, nel giugno 2015 e nel giugno 2016, è stata scelta tra i finalisti del Premio internazionale "Art Contest". Si è occupata della comunicazione di alcune associazioni di volontariato del Vibonese. Tra queste l'associazione di psicologi e psichiatri "MiPiAci". 
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: