«Africo come Riace»: il regista Calopresti in Calabria per girare un film

Il 22 ottobre inizieranno le riprese di una storia ambientata negli anni '50 ma attualissima, basata sul romanzo di Pietro Criaco "Via dall' Aspromonte"

di Redazione
giovedì 11 ottobre 2018
12:55
8 condivisioni

Da una parte San Luca, dall'altra Locri in un Aspromonte isolato per posizione geografica prima che per altro, Mimmo Calopresti, calabrese di Polistena cresciuto a Torino, sta facendo gli ultimi sopralluoghi per cominciare il 22 ottobre il nuovo film "Ad Africo", «una storia epica di questi luoghi, ambientata negli anni '50 ma che straordinariamente parla anche di oggi», dice, in un'intervista all'Ansa, il regista. Valeria Bruni Tedeschi, Marcello Fonte, Fabrizio Gifuni sono i protagonisti del film prodotto da Lucisano Group.

«C'è la battaglia di un popolo, quello di questo borgo lontano da tutto, che vuole a tutti i costi una strada e una scuola per aprirsi, contaminarsi, accrescersi. Il film è ispirato al romanzo “Via dall' Aspromonte” scritto da Pietro Criaco ma più la leggo più mi sembra che racconti qualcosa che vale anche oggi», aggiunge Calopresti, ambasciatore della Calabria 2018, «penso all'esperienza di Riace, secondo un patrimonio dell'umanità al di là di come potrà finire l'indagine su Mimmo Lucano».
   

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: