Catanzaro, quattro borse di studio per la formazione all'estero

La misura è stata finanziata dall'amministrazione provinciale e pubblicata sul sito dell'ateneo. Mirano a rafforzare l'istruzione in ambito scientifico

di L. C.
lunedì 24 settembre 2018
16:32
Condividi

È stato pubblicato sul sito dell’Università “Magna Graecia” di Catanzaro al link http://web.unicz.it/it/category/bandi-ateneo il bando per l’assegnazione di quattro borse di studio, per lo svolgimento di un periodo di formazione e di ricerca all’estero di dodici mesi. Le borse di studio sono destinate a coloro i quali abbiano conseguito, presso l’Università degli studi Magna Graecia di Catanzaro, il titolo di dottorato di ricerca o il diploma di specializzazione presso una Scuola di specializzazione con sede amministrativa presso l’Università degli studi Magna Graecia di Catanzaro, da non più di cinque anni alla data di scadenza del bando, finanziate dall’Amministrazione provinciale di Catanzaro guidata dal presidente Enzo Bruno.

Le borse di studio

Le borse di studio saranno ripartire nell’ambito di quattro aree scientifiche: Scienze di base, intitolata alla memoria del professor Salvatore Venuta; Medicina, intitolata alla memoria del professor Ugo Bottoni; Chirurgica, intitolata alla memoria del dottor Luigi Grandinetti; Giuridica, Storia, Economica e sociale, intitolata alla memoria del dottor Federico Bisceglia.

Rafforzare la rete formativa

“Nonostante le difficoltà finanziarie, abbiamo voluto investire risorse nelle quattro borse di studio perché crediamo fermamente nell’importanza di rafforzare il rapporto con il mondo dell’università quale strumento di crescita sociale, culturale ed economica – afferma il presidente Bruno -. Con questa iniziativa, che segue l’accordo siglato nei mesi scorsi con il magnifico rettore De Sarro, vogliamo portare il nostro sostegno concreto alla formazione d’eccellenza dei nostri ragazzi: sono loro, che diventeranno professionisti e classe dirigente del futuro, a rappresentare un patrimonio inestimabile al servizio del territorio su cui le istituzioni hanno il dovere di investire”.

 

l.c.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

L. C.
Giornalista
Laureata con il massimo dei voti in Scienze della Comunicazione e della Conoscenza all’Università degli studi della Calabria di Cosenza, già a partire dall’anno successivo dal conseguimento dalla laurea intraprende l’attività giornalistica. Risalgono alla primavera del 2012 i primi articoli pubblicati sulle colonne della pagina catanzarese della Gazzetta del Sud, testata sotto la cui ala inizia a prendere confidenza con la professione. Con il trascorrere degli anni passa dai resoconti delle conferenze stampa e dei convegni alla realizzazione di inchieste su temi specifici quali sanità, rifiuti, politica, società municipalizzate e vertenze sindacali. La collaborazione è tuttora attiva.   Nel luglio del 2015 ottiene l’abilitazione allo svolgimento della professione certificata dall'iscrizione al relativo albo regionale dei giornalisti pubblicisti. A partire da gennaio del 2016 e fino al febbraio del 2017 è stata corrispondente da Catanzaro del quotidiano online Zoom24 con sede a Vibo Valentia. Oltre ad allagare le competenze anche alla sfera della cronaca, l’esperienza è risultata utile ai fini dell’apprendimento del sistema editoriale (Wordpress) e del confezionamento di notizie indirizzate ad una realtà più immediata e dinamica qual è il web.   Nel giugno del 2016 stringe una nuova collaborazione con la casa editrice Golfarelli con sede a Bologna, che cura la pubblicazione di periodici e riviste di settore. L’attività che tuttora svolge consiste nella redazione di testi e nella preparazione di interviste capaci di far emergere realtà imprenditoriali di successo nel panorama nazionale.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: