Praia a Mare, 'Riflessi di umanità' partecipa al Giugno Poetico

«Nel caotico labirinto della realtà - spiegano gli organizzatori -, in un momento in cui ogni certezza si sgretola e ciò che è umano sembra svanire, il volume fotografico racconta microstorie che tra immagine e poesia ritrovano la nuda quotidianità e un anelito di speranza»

di Francesca  Lagatta
sabato 29 giugno 2019
10:15
28 condivisioni

Dopo la prima uscita a Villa Rendano a Cosenza, parte dall’alto Tirreno cosentino il tour estivo di “Riflessi di umanità”, la mostra fotografica e il volume di fotopoesie edito da Le Pecore Nere Editorial. L’evento rientra nella rassegna "Giugno Poetico", organizzata dall’associazione Atelier du Faux Semblant e dal Comune di Praia a Mare, che ha messo a disposizione gli spazi del Palazzo delle Esposizioni di via Leonardo Da Vinci.

La mostra, inaugurata lo scorso 16 giugno, sarà fruibile a tutti fino a sabato 29 giugno, quando alle ore 21.00 si terrà l’evento-finissage conclusivo con la presentazione del libro, insieme a un coinvolgente reading poetico e la chiusura della mostra. Per l’occasione, saranno presenti i fotografi, gli scrittori e l’editore.

La quotidianità attraverso l'arte

Nel caotico labirinto della realtà, in un momento in cui ogni certezza si sgretola e ciò che è umano sembra svanire, il volume fotografico “Riflessi di umanità” racconta microstorie che nella fusione tra immagine e poesia ritrovano la nuda quotidianità e un anelito di speranza.

Tra volti, paesaggi, figure si esprimono storie invisibili che diventano protagoniste grazie alla sensibilità e alla delicatezza di 7 fotografi (Pierfranco Costa, Karen Cucci, Maria Cristina Esposito, Nicola Iuvaro, Stefania Lecce, Mafalda Meduri e Rachele Zumpano) e 7 scrittori (Arthur Balder, Héctor Berenguer, Carmela Bianco, Regina Cellino, Matteo Dalena, Tálata Rodriguez e Francesco Vitale).

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Francesca  Lagatta
Giornalista
Francesca Lagatta è nata a Praia a Mare l’11 aprile del 1985. Dopo molteplici esperienze con la stampa locale, nel 2011 approda dapprima ad Hi Tech Paper del giornalista Leonardo Lasala, poi ad Alganews, il quotidiano on line diretto dal giornalista Rai Lucio Giordano. È in questo periodo che si forma come giornalista di inchiesta. Nel 2014 è nella redazione calabrese di Notìa, poi è la volta de L’Ora siamo Noi, La Provincia di Cosenza e una piccola parentesi televisiva nel programma Perfidia, al fianco della giornalista Antonella Grippo. Scrive ancora per Identità Insorgenti, L’Ora di Palermo, Echi dal Golfo, Diogene Moderno. Nel 2015 sottoscrive un contratto con l’agenzia Kika Media Press, scrive di cronaca su La Spia Press e di inchiesta su La Spia, il portale del giornalista Paolo Borrometi. Successivamente diventa inviata e addetta di Rete L’Abuso, il più grande osservatorio nazionale di crimini commessi in ambienti clericali, collabora per un breve periodo per Radio Siani e poi viene ingaggiata come corrispondente per Cronache delle Calabrie, diretto da Paolo Guzzanti. Nel giugno del 2017 fonda una agenzia pubblicitaria, la Famnews & Com, e diventa direttrice responsabile della nuova testata giornalistica calabrese di inchiesta La Lince. A gennaio 2018 i suoi articoli vengono pubblicati sul settimanale statunitense Harbor News, mentre qualche mese più tardi è il giornale italo canadese Grandangolare ad annoverarla tra i suoi collaboratori. Sulle riviste nazionali ha firmato per i settimanali Cronaca in diretta e Tutto. Dall’agosto del 2018 è corrispondente per LaC News24.   Dal luglio del 2017 compare nell’elenco nazionale dei giornalisti minacciati stilato dall’autorevole sito Ossigeno per L’informazione. Nella sua breve carriera ha già ricevuto cinque premi per le sue inchieste giornalistiche, assegnati da tre diverse regioni del sud Italia: Sicilia, Calabria e Basilicata. Si occupa in prevalenza di 'ndrangheta, sanità, massoneria, politica, pedofilia e corruzione, ma il suo tarlo è la denuncia sociale.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream