Docenti assenti, il preside si rivolge ai carabinieri ma... è assente anche lui

VIDEO | È al centro di un caso nazionale la circolare con cui il dirigente dell'Istituto Brogna di Polistena avvisa insegnanti e personale: «Trasmetterò alle forze dell'ordine i vostri certificati medici». Ma oggi non c'è neppure lui a scuola

di Agostino Pantano
8 novembre 2019
14:53
94 condivisioni

Nelle scuole dell’istituto comprensivo Brogna di Polistena nessuno commenta, ma il caso è nazionale: il dirigente scolastico, Antonio D’alterio, ha diramato una circolare con cui avvisa docenti e non docenti che da ora in poi trasmetterà “alle forze dell’ordine” i certificati medici.

L’obiettivo è quello di contrastare l’assenteismo, che pare pratica diffusa anche a queste latitudini, anche se il preside – nell’atto che la Cgil ha censurato – si precipita a precisare che il tutto è dovuto “al comportamento poco professionale di alcuni”. Sarebbero poche le persone sospettate, ma il giro di vite ha comunque suscitato imbarazzo perché prefigura un quotidiano intervento dei carabinieri, là dove – sostengono i sindacalisti della Cgil – già le norme che ci sono bastano a reprimere eventuali malcostumi.

Avremmo voluto chiedere ragguagli al dirigente, ma stamattina a scuola non si è visto. Assente il preside antiassenteismo, neanche i docenti e il personale amministrativo accettano di commentare una notizia appresa da un sito nazionale dedicato alla scuola. Non resta che aspettare il rientro del dirigente, un altro giorno.     

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Agostino Pantano
Giornalista
Agostino Pantano, giornalista professionista, 43 anni, vive a San Ferdinando. È stato corrispondente dei quotidiani Gazzetta del Sud e Il Domani della Calabria. Dal 2006 al 2010 ha diretto la redazione di Gioia Tauro di Calabria Ora. Con altri colleghi, usciti dal giornale per contestare la linea editoriale, ha fondato Il Corriere della Calabria, un periodico e un sito on line per cui ha lavorato come redattore. Ha collaborato con Le Cronache del Garantista e L’Unità. Ha diretto il mensile A Sinistra e la Web Tv Pianainforma.   Dal 2010 al luglio 2016 è stato al centro di un caso giudiziario tra i più gravi nella storia del giornalismo italiano: processato due volte per la sua inchiesta sullo scioglimento per mafia del consiglio comunale di Taurianova, e in un caso per il reato di “ricettazione di notizie”, è stato assolto in entrambe le occasioni.   È componente del Consiglio nazionale dell’Unci (Unione nazionale cronisti italiani). È iscritto all’associazione “Articolo 21”. E’ laureato in Scienze Politiche con una tesi sulla storia del V° Centro siderurgico di Gioia Tauro.
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio