Un successo la Notte Bianca della Biodiversità

Lo scopo della manifestazione è stato quello di promuovere l’osservazione e lo studio della fauna notturna locale e favorire la conoscenza e divulgazione delle riserve e delle attività che in esse si svolgono

di Redazione
giovedì 16 agosto 2018
14:48
2 condivisioni
Il gufo reale dell’Aspromonte
Il gufo reale dell’Aspromonte

Domenica scorsa si è svolto presso il rifugio dei carabinieri forestali di Marrappà, in provincia di Reggio Calabria, l’evento nazionale denominato “La Notte Bianca della Biodiversità”, un progetto nato dalla collaborazione del nucleo carabinieri Cites (Convezione sul commercio internazionale di specie della fauna e della flora in via d'estinzione) di Reggio Calabria, con il Museo di storia naturale del comune di Cittanova, con l’Associazione entomologica “Emozioni Natura” e con il planetario Pytagoras. Lo scopo della manifestazione è stato quello di promuovere l’osservazione e lo studio della fauna notturna locale e favorire la conoscenza e divulgazione delle riserve e delle attività che in esse si svolgono.

 

Sono stati  allestiti degli stand espositivi e illustrati diversi  esemplari di rapaci notturni, compreso il gufo reale dell’Aspromonte e una parte della collezione di farfalle e insetti notturni. Nel cortile del planetario Pytagoras è stato installato il telescopio astronomico per l’osservazione dei pianeti e delle costellazioni, che è stato preso d’assalto dai numerosi bambini presenti.

Nell’occasione sono stati donati ai partecipanti dei gadget in legno realizzati dagli operatori del laboratorio di falegnameria del Reparto biodiversità di Reggio Calabria.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: