Noli me tangere: la straordinaria arte di Mattia Preti in mostra a Platania

L'esposizione è frutto di un eccezionale prestito concesso da Alessandro Romano Carratelli e consentirà di ammirare gratuitamente le opere più suggestive del pittore caravaggesco

di Redazione
mercoledì 8 agosto 2018
09:58
6 condivisioni

Saranno in mostra sabato 11 e domenica 12 agosto i capolavori del pittore catanzarese Mattia Preti presso il Parco Culturale-Letterario “Felice Mastroianni” (ex Edificio Scolastico “Magg. Perri”). “Noli me tangere” è il nome della mostra, che verrà esposta per la prima volta in Calabria grazie all’associazione culturale “Felice Mastroianni” e alla collaborazione della Pro-Loco di Platania, ente gestore del Parco Culturale-Letterario “Felice Mastroianni”. La mostra è frutto di un eccezionale prestito, concesso generosamente dall’avvocato Alessandro Romano Carratelli, che consentirà di ammirare gratuitamente una delle opere più suggestive del grande pittore caravaggesco. Un pittore, detto anche il "Cavaliere calabrese" che gode di fama internazionale, che rivivrà nel suo paese natìo tramite le sue opere contraddistinte dall’originalità e dalla dinamicità.

 

La mostra sarà aperta dalle 18.00 alle 23.00 nella giornata di sabato 11 agosto e nelle fasce orarie 10.00-13.00 e 16.00-23.00 nella giornata di domenica 12 agosto. Ad inaugurare l’esposizione sarà Domenico Piraina, storico dell'arte manager culturale, che ha curato l'iniziativa e che illustrerà l’opera a tutti gli interessati in apertura della mostra sabato 11 agosto alle ore 18, replicando la presentazione anche domenica alle ore 21. Sponsor dell’evento l’Insurance Group Ciaccio Arte e Rubbettino Editore. Il progetto gode del Patrocinio del Comune di Platania.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: