Parroco vibonese “bandisce” Halloween: bimbi e adulti si vestono da... santi

L’iniziativa religiosa portata avanti dal poliedrico don Felice come alternativa alla famosa festività pagana: «Così valorizziamo le nostre tradizioni»

di Giusy D'Angelo
20 ottobre 2019
09:51
15983 condivisioni
Bimbi vestiti da santi
Bimbi vestiti da santi

Non ci saranno diavoletti e neanche streghe e zucche arancioni per le vie di Pannaconi, piccolo centro del Vibonese. La parrocchia guidata dal poliedrico parroco don Felice Palamara ha proposto una valida alternativa ad Halloween, festa di origine celtica che ha assunto negli ultimi anni forme spiccatamente commerciali. Nello specifico, si è pensato di mettere in campo una serie di eventi per contemplare esempi di sanità, in forte contrapposizione alla ricorrenza pagana.

Valorizzare le proprie radici

Già lo scorso anno, la sperimentale manifestazione aveva riscosso grande partecipazione tra i parrocchiani. E anche quest’anno, i preparativi sono in corso da giorni. Adulti e bambini sono impegnati nella realizzazione dei costumi dei santi che andranno ad indossare in occasione delle celebrazioni. Da san Francesco a san Nicola, passando per angeli e Madonne (foto dal web mamme.it). La rivoluzionaria idea è stata presa a cuore dagli abitanti pronti a vivere con rinnovata spiritualità la ricorrenza dei morti e Ognissanti.  Per don Felice si tratta di un modo per valorizzare le proprie radici e al contempo accendere la curiosità dei piccoli che avranno modo di confrontarsi con esempi positivi di cristianità.

Il programma

Nel vivo delle iniziative si entrerà il 28 ottobre con l’avvio del triduo di Tutti i santi e celebrazione eucaristica (dalle ore 18). Il 29 ottobre, quindi, la benedizione dei ceri (ore 18) mentre il 30 saranno benedetti gli abiti realizzati dai parrocchiani. La serata principale è quella del 31 ottobre. Ai riti in chiesa (sempre dalle ore 18), adulti e piccini potranno partecipare vestiti da santi.  Alle 19, quindi, processione verso il cimitero,  preghiere in ricordo dei morti e deposizione dei ceri sulle tombe dei propri cari. A concludere l’evento, un momento di musica e convivialità. Altro che “dolcetto o scherzetto”.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Giusy D'Angelo
Giornalista
♠Ha conseguito la maturità classica presso il liceo classico “Michele Morelli” di Vibo Valentia. Nel 2013 ha acquisito la laurea in Scienze giuridiche, Facoltà Giurisprudenza, Università Cattolica del Sacro cuore in Milano. Giornalista pubblicista, dall’aprile 2013 ad oggi collabora come corrispondente con la testata giornalistica "Il Quotidiano del Sud". Parte integrante della manifestazione culturale "Festival Leggere&Scrivere" del Sistema bibliotecario vibonese; ha curato nel 2015 e 2016 l'ufficio stampa. Sempre nel 2015, addetto stampa nella manifestazione “Dieta Mediterranea, percorsi di consapevolezza del riconoscimento Unesco”, eventi in collaborazione con il Museo archeologico nazionale "Capialbi" di Vibo Valentia. Nelle prime due edizioni del "Festival per l'economia", aprile 2015 e 2016 a Vibo Valentia, ha ricoperto la carica di ufficio stampa. Nella sezione fotografia, nel giugno 2015 e nel giugno 2016, è stata scelta tra i finalisti del Premio internazionale "Art Contest". Si è occupata della comunicazione di alcune associazioni di volontariato del Vibonese. Tra queste l'associazione di psicologi e psichiatri "MiPiAci". 
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio