Morano Calabro, torna la Festa della Bandiera

Nella tre giorni, tanti piccoli eventi inseriti nel contesto della rievocazione storica, tra le più importanti d’Europa

di Redazione
14 maggio 2019
07:21
33 condivisioni
Morano, Festa della Bandiera
Morano, Festa della Bandiera

La Festa della Bandiera si presenta e lo fa in grande stile. Sono stati in tanti alla conferenza stampa dell’evento, tenutasi nella sede del Parco del Pollino, a Castrovillari, che ha visto la presenza di associazioni, istituzioni e giornalisti. All’appuntamento di presentazione, hanno preso parte il sindaco di Morano Calabro, Nicolò De Bartolo, il presidente del Parco del Pollino, Domenico Pappaterra, il presidente della Pro Loco di Morano Calabro, Rocco Ingianna ed il presidente dell’Associazione “Cultour Morano”, Andrea Magnelli, coordinati da Paola Chiodi, addetto stampa della manifestazione. «Un evento che non ha bisogno di presentazioni – ha affermato il sindaco De Bartolo – perché la Festa della Bandiera rappresenta ormai una vera eccellenza per il nostro borgo, in grado di elevarne il livello culturale. Tutto ciò è possibile grazie ad una sinergia istituzionale tra il Comune, l’Associazione Cultour e la Pro Loco che assicurano la riuscita della kermesse?».

L’intervento del presidente del Parco del Pollino si è soffermato sull’importanza, per ogni cittadina del Pollino, di identificarsi in un evento e renderlo elemento di attrattività turistica: «La Festa della Bandiera – ha detto Pappaterra -  può essere identificativa per Morano Calabro grazie alla data ormai istituzionalizzata».

Le altre iniziative

Sono entrati nel vivo dell’appuntamento con la stampa il presidente della Pro Loco, Rocco Ingianna, che ha ringraziato tutti coloro i quali hanno sostenuto la manifestazione, in particolar modo le tante attività commerciali, ed il presidente della Cultour, Andrea Magnelli, che ha illustrato il programma focalizzando l’attenzione sulla presenza dei Trombonieri archibugieri “Senatore”, una eccellenza a livello nazionale del settore che porterà per la prima volta in Calabria lo spettacolo “Fuoco colore e movimento”. Un evento che restituisce magiche atmosfere del passato al suggestivo centro storico di Morano attraverso non solo il corteo storico, cavalieri e rulli di tamburo, ma anche grazie ai tanti eventi collaterali come il II Festival del Teatro di Strada, la mostra di gioielli del Maestro orafo Michele Affidato, il concorso fotografico “Morus click” e la possibilità di visitare i tanti musei del borgo.

Appuntamento quindi al 17, 18 e 19 maggio prossimi per godere della XVII edizione della rievocazione storica tra le più importanti d’Europa.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio