«Siete voi la migliore sorpresa della vostra vita», buona Pasqua da LaC

VIDEO | Una nuova campagna di comunicazione con cui il nostro Network e il Gruppo Pubbliemme augurano bellezza e armonia, lavoro e sviluppo, alla Calabria e al Mezzogiorno. Il presidente Domenico Maduli: «Sia Pasqua piena per chi lavora alla pace e al miglioramento»

di Monica La Torre
mercoledì 17 aprile 2019
21:27
31 condivisioni

Pasqua, parola che deriva dall’ebraico “pèsah”, passare, indica anche trasformazione, evoluzione. È quindi una festa che, aldilà dell’accezione cristiana, indica la necessità di tendere al miglioramento continuo, al superamento dei propri limiti. Per tutti, laici e credenti, è un invito alla riflessione: è il simbolo stesso della crescita, dello sviluppo, del superamento delle difficoltà che la vita ci pone. In quest’ottica, la Pasqua è anche emblema stesso della capacità di risollevarsi, di risorgere a nuova vita, a nuovi traguardi.


La Pasqua di LaC

Il Network LaC - Gruppo Pubbliemme, racconta la Pasqua di Resurrezione ormai alle porte come una giornata simbolo di superamento, evoluzione, movimento. E lo fa con un messaggio indirizzato ai cristiani e ai laici, ai fedeli di ogni credo, a cattolici e non, insomma: all’intera comunità di Calabria, e del Mezzogiorno, intesa nella sua interezza.


Conservate curiosità e sete di conoscenza

Un augurio alla gente di Calabria e non solo, espresso grazie ad una campagna emozionale che veicolerà il messaggio attraverso ogni media, ogni strumento, ogni voce a disposizione dell’hub di comunicazione e media. Una campagna che ha prodotto anche questa volta un contributo video di grande impatto. «La vita può stupire oltre ogni aspettativa - racconta lo spot -. Conservate la curiosità e la sete di conoscenza per le nuove scoperte. Lasciate entrare i piccoli e i grandi miracoli di ogni giorno. Aprite le porte del vostro cuore. Siate voi la migliore sorpresa della vostra vita… ». Il messaggio verrà diffuso per l’intero arco temporale delle festività. A veicolarlo, saranno i canali social, i canali televisivi, LaC Airport, i siti web delle testate LaCNes24 e del Vibonese. E come sempre, l’outdoor permetterà al Gruppo di rilanciare l’augurio in modo intenso su tutto il territorio.


Gli auguri agli infaticabili

«Lo scrittore Erri de Luca è solito rivolgersi ai solerti, agli infaticabili, ai lavoratori. Mi unisco al suo auspicio – ha dichiarato il Presidente del Gruppo Pubbliemme e del Network LaC Domenico Maduli nel sottolineare la valenza ultima dell’iniziativa -. Faccio mio quello che considero il più bello degli auguri: sia Pasqua piena per voi che fabbricate passaggi dove ci sono muri e sbarramenti, per voi apertori di brecce, saltatori di ostacoli, corrieri a ogni costo, atleti della parola pace». Buona Pasqua a tutti, dunque. LaC sarà al fianco dei suoi affezionati, in tutti questi giorni. E che siano giorni di armonia e soddisfazione, di pace e di impegno.

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Monica La Torre
Giornalista
Monica La Torre, padre calabrese e madre umbra, nasce a Tropea 50 anni fa. Nenache cinquenne, è costretta da un destino avverso ad emigrare in una ridente cittadina tra Assisi e Spoleto, nel regno di Don Matteo. Passa gli ultimi 46 anni a lamentarsi per questa sorte ria, senza riuscire a trovare una scusa valida per ri-trasferirsi. Di mestiere fa la nostalgica. Nei ritagli di tempo si è laureata, ha cambiato un numero imprecisato di lavori, ha imparato a memoria le uscite della Salerno Reggio Calabria, attraversato a nuoto lo stretto di Messina, rovinato la giovinezza con vent'anni di partita IVA. Senza merito alcuno, è circondata di persone belle, che ne sopportano il pianto greco da emigrata inconsolabile. E' malata di mare ed happy hour. Tutti sanno che convive con due vizi innominabili. Quella cosa con la quale non si mangia chiamata: ARTE, e quella cosa che in Calabria è meglio dimenticare, chiamata: NATURA. Crede che la bellezza salverà il mondo, ma non il suo, perché la rivoluzione delle coscienze avverrà 24 ore dopo il suo trasferimento "altrove". Non per questo, si incazza di meno con le "capre". Non ha avversione per il denaro: è il denaro che ne ha per lei.  
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: