Lotta alle mafie, a Paola la decima edizione del Pacchero d'Argento

In Piazza del Popolo la cerimonia del riconoscimento ideato da Salvatore Magarò e assegnato a coloro che si distinguono nel contrasto alla 'ndrangheta e all'illegalità. Sarà consegnato al vescovo di Noto, monsignor Staglianò, a Filippo Cogliando, Rosaria Scarpulla e Domenico Luppino 

di Salvatore Bruno
giovedì 8 agosto 2019
12:11
21 condivisioni

Torna l’appuntamento con il Pacchero d’Argento, giunto alla decima edizione. Si svolgerà a Paola, il prossimo 19 agosto. Il premio, ideato da Salvatore Magarò, presidente dell’Associazione Più di Cento – Tana per la legalità, sarà conferito per il loro impegno nel contrasto alla criminalità organizzata e alla illegalità, al vescovo della Diocesi di Noto Antonio Staglianò, originario di Isola Capo Rizzuto, a Filippo Cogliandro, chef reggino ambasciatore della ristorazione antiracket ed ideatore delle cene della legalità, a Domenico Luppino, imprenditore agricolo e testimone di giustizia, a Rosaria Scarpulla, madre di Matteo Vinci, ucciso a Limbadi da un’autobomba il 9 aprile del 2018. Saranno inoltre presenti autorità civili e militari del territorio. La manifestazione sarà introdotta dai saluti del sindaco di Paola Roberto Perrotta e di Giovanni Marzullo, portavoce dell’associazione. Conduce Pietro Melia con gli intermezzi musicali a cura del maestro Giorgio Di Stilo. Il pacchero d’argento è sostenuto dalla Banca di Credito Cooperativo Mediocrati. La manifestazione si svolgerà in Piazza del Popolo con inizio alle ore 20.30. (Nella foto un momento dell'edizione 2017).

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: