Fusione Corigliano-Rossano, l'essenziale apporto dei cittadini - VIDEO

Nella Sala Rossa di Palazzo San Bernardino, nel centro storico di Rossano, si è tenuto un convegno promosso dal Rotary Club per dare nuovi input e idee per la terza Città della Calabria

di Giusj De Luca
sabato 26 maggio 2018
14:13
15 condivisioni

La fusione di Corigliano e Rossano che ha dato vita alla grande polis della Sibaritide, è un progetto illuminato che ha bisogno di essere coltivato e seguito nel suo divenire. Ora, innanzitutto, c’è bisogno di continuare a rendere i cittadini protagonisti e artefici di questo processo, creando attorno ad esso coscienza e conoscenza. Su queste premesse i Club Rotary di Corigliano e Rossano hanno tenuto nella Sala Rossa di Palazzo San Bernardino, nel centro storico bizantino, un convegno per dare nuovi input e idee per la terza Città della Calabria.

Un servizio per la fusione, una fusione al servizio dei cittadini” è questo il titolo dell’iniziativa. A presiede i lavori è stato il governatore del distretto 2100, Luciano Lucania, che è stato preceduto dal rituale “Onore alle bandiere”, al quale è seguito il saluto di “benvenuto” dei due presidenti di Club, Vittorio DeLuca e Nicola Cumino.

Eleonora Licciardi, presidente Inter Act Club “Francesco Farina” ha, poi, dato lettura dell’appello che il Comitato delle 100 Associazioni il 20 gennaio 2014 consegnò ai sindaci delle due ex città di Rossano e di Corigliano, il presidente del Rotaract Salvatore Francesco Sommario, invece, ha dato lettura dell’elenco delle Associazioni a quel periodo aderenti all’appello.

 

Pubblico riconoscimento a Sergio e Graziano 

Numerose le autorità civili, religiose e dei Club Service del territorio. Tra gli altri erano presenti anche il presidente della prima commissione regionale, Franco Sergio, ed il promotore e firmatario della legge regionale per la fusione di Corigliano-Rossano, Giuseppe Graziano, ai quali è stato tributato un pubblico riconoscimento per l’impegno e la dedizione profusi a servizio del lungimirante progetto di fusione. Tra gli intervenuti, ancora, il governatore emerito del distretto 2100, Maria Rita Acciardi, il commissario prefettizio della nuova città, Domenico Bagnato, che ha posto l’attenzione sulla funzione di governo delegata e sulla cittadinanza.

 

Il presidente emerito del Rotary Club Rossano Bisantium, Amerigo Minnicelli, nonché presidente del Comitato delle 100 Associazioni, ha così introdotto i lavori relazionando sul “Ruolo del Club Service in ambito sociale e della cittadinanza attiva”.
A seguire Franco Aiello, docente facoltà di Economia presso l’università di Cosenza, ce ha tenuto una lezione sul tema delle “Fusioni e Aree vaste: il nuovo assetto per gli Enti Locali e in Economia”: un argomento interessante per lo sviluppo della nuova città unica Corigliano-Rossano che dovrà eleggere il suo primo consiglio comunale nella prossima primavera.

 

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: