Tre giorni d’arte a Taurianova con il Festival dei madonnari

Aderiscono oltre cinquanta artisti internazionali che, con i loro gessetti, rendono la cittadina del Reggino una vera e propria galleria a cielo aperto

di Redazione
3 agosto 2019
07:32
11 condivisioni
Il Festival dei madonnari
Il Festival dei madonnari

“L’espressione dell’amore nell’arte sacra” è il tema della quarta edizione del “Concorso Internazionale Madonnari - Città di Taurianova”, la manifestazione ideata dall’“Associazione Amici del Palco” e anche quest’anno diretta dal maestro madonnaro Gennaro Troia (fondatore della Scuola Napoletana dei Madonnari), tesa a valorizzare l’arte antica dei madonnari, la tradizione, la storia e il territorio, che colorerà di arte la città di Taurianova fino a domenica 4 agosto.

Partecipano 50 artisti

50 gli artisti provenienti da tutto il mondo che con i loro gessetti realizzeranno una galleria a cielo aperto per 3 giorni ricchi di arte, ma anche una serie di iniziative ed eventi collaterali, tra cui il “Madonnari Experimentations”, un concorso riservato agli studenti con un workshop gratuito di avvicinamento all’arte del gessetto, la “Via degli Artisti” (allestita in via Bellini), che espone opere degli artisti del territorio e anche un’opera della giovane artista Nilla Macrì, morta improvvisamente ad inizio estate che ha lasciato un grande vuoto in tutta la comunità di Taurianova, ed ancora performance live con la Scuola di Recitazione della Calabria, laboratori ludico-didattici per i bambini, mostre e concerti.

Un evento unico in Calabria

Ad aprire nel cuore di Taurianova la manifestazione estiva unica nel suo genere in tutta la Calabria, che si inserisce tra le maggiori manifestazioni culturali e artistiche dell’intera regione, la benedizione dei gessetti, la presentazione degli artisti e l’apertura per foto e selfie dell’opera in 4 D, realizzata del direttore artistico Gennaro Troia, che fa da filtro alle emozioni e al linguaggio creativo degli artisti e accoglie attraverso un’esplosione di colori e prospettive i visitatori che, in posa per le foto, diventano parte integrante dell’opera.

 

La premiazione

Le opere degli artisti in gara saranno realizzate entro domenica, giornata in cui la giuria decreterà i vincitori. Tra i membri della giuria di qualità anche il parroco di Nocera superiore, don Raffaele Corrado, segno del gemellaggio fra i due più importanti Concorsi dei Madonnari del meridione, Francesco Scialò, vice direttore dell’Accademia di Belli Arti di Reggio Calabria che sancisce la collaborazione con l’Accademia più antica della Calabria e il giornalista Vincenzo Varone della Gazzetta del Sud. La manifestazione è supportata dal patrocinio del Comune di Taurianova, dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria, dal Consiglio Regionale della Calabria, dalla Regione Calabria, dalla diocesi di Oppido Mamertina – Palmi, dall’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, dalla Consulta delle Associazioni di Taurianova e dalla partnership artistica/didattica dell’Istituto d’Istruzione Superiore “V. Gerace”, Liceo Artistico di Cittanova, dell’Istituto d’Istruzione Superiore “N. Pizi”, Liceo Artistico di Palmi e della Scuola di Recitazione della Calabria con sede a Cittanova (RC); ed è possibile grazie alle tante aziende del territorio che hanno sposato l’evento con la loro sponsorizzazione e aderendo numerosi all’iniziativa “Adotta un Madonnaro”, che rende possibile un’accoglienza confortevole agli artisti internazionali.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio