Vibo, al via il Festival “Leggere e Scrivere” con il sottosegretario all’Istruzione

VIDEO | La cultura come strumento di libertà. Lo slogan dedicato dall’esponente del governo ai tanti ragazzi presenti nell’Auditorium Spirito Santo per l’inaugurazione dell’evento che trasformerà la città nella capitale regionale  del sapere e della conoscenza

di Alessio Bompasso
martedì 2 ottobre 2018
12:41
5 condivisioni

A Vibo Valentia è il giorno dell’avvio del festival “Leggere&Scrivere”. L’evento che da sette anni fa del sapere, della conoscenza, della riscoperta dei luoghi storici il proprio cavallo di battaglia. Al centro come sempre ci sarà la lettura in tutte le sue sfaccettature. Dalla narrativa all’attualità. Dalla politica alla scienza allo sport. Ma anche arte e fotografia. Tutto in  cinque giorni. Confronti, dibattiti, spettacoli, presentazioni di libri, mostre che trasformeranno la città nella capitale regionale della cultura. Uno strumento imprescindibile di libertà.  Soprattutto per i giovani. I tanti ragazzi che hanno riempito l’Auditorium Spirito Santo per il primo incontro al quale hanno preso parte Lorenzo Fioramonti, sottosegretario di Stato al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Maria Francesca Corigliano, assessore all’Istruzione ed alle attività culturali della Regione Calabria, Elio Costa, sindaco di Vibo Valentia, Giuseppe Condello, presidente del Sistema bibliotecario vibonese, Salvatore Iovieno, governatore Rotary International Distretto 2100, i dirigenti scolastici Caterina Calabrese, Pasquale Barbuto, Antonello Scalamandrè, Raffaele Suppa e i direttori artistici del Festival Leggere&Scrivere Gilberto Floriani e Maria Teresa Marzano.

 

La giornata è proseguita con l’incontro dal nome “Cultura: dalla marginalità alla resilienza” con don Ennio Stamile, referente regionale di Libera per la Calabria, e il direttore Gilberto Floriani. Alle 11.30 l’atteso concerto dell’Orchestra Giovanile di Laureana di Borrello diretta dal maestro Maurizio Managò. Nel pomeriggio gli eventi si sposteranno a palazzo Gagliardi.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Alessio Bompasso
Giornalista
Alessio Bompasso è nato il 2 agosto del 1983 a Vibo Valentia. Da “grande” sognava di fare il giornalista ed entrare nelle case dei calabresi per raccontare le notizie giornaliere. Il sogno si è trasformato in realtà, approdando a Rete Kalabria (ora LaC) nel 2008. Il suo appeal da “normal person” lo rende tra i più apprezzati anchorman calabresi. Non ama prendersi troppo sul serio, ma quando si parla di sport si trasforma in una “macchina da guerra” (questo è il suo soprannome nell’ambiente). Sorriso smagliante e ritmo tambureggiante, le sue armi principali. Cocciuto e puntiglioso, i suoi difetti. Calcio e pallavolo, i suoi punti di forza ( ha  praticato entrambe le discipline ma non è mai stato un fenomeno, da li la scelta, più azzeccata, di raccontare lo sport attraverso le colonne di un quotidiano o le immagini della Tv). Ama le statistiche e nei suoi articoli non disdegna di inserirle qua e là. Dal 2013 è corrispondente sportivo, dalla provincia di Vibo Valentia, per la “Gazzetta del Sud”. Ha avuto il pregio e l’onore di ricevere parecchi riconoscimenti in giro per la Calabria, ma, il suo premio più importante lo ritira ogni giorno, entrando, in punta di piedi, nelle case dei calabresi. Come sognava di fare da “grande”. Mail: bompasso@lactv.it

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: