Cosenza, una mappa interattiva per far conoscere le bellezze del centro storico

E’ stata progettata dagli studenti di tre istituti scolastici della città che hanno creato una vera e propria app. Tra le caratteristiche: video e informazioni in 4 lingue

di Redazione
1 luglio 2019
12:26
25 condivisioni

Una mappa interattiva che coglie le bellezze del centro storico di Cosenza e si trasforma in un'app facilmente consultabile da chiunque. E' il lungo lavoro realizzato da tre istituti cosentini, lo “Zumbini” (Istituto Comprensivo), il “Lucrezia Della Valle” (Liceo pedagogico e musicale) e il Bernardino Telesio (Liceo classico), patrocinato dal Comune di Cosenza e realizzato grazie ai fondi Pon.

Dalla chiesa di San Domenico alla confluenza dei fiumi, al Castello Svevo, passando per la Cattedrale ed il Rendano, gli studenti dei tre istituti hanno costruito un disegno virtuale in grado di rendere evidente il valore artistico-culturale del patrimonio cittadino .

La mappa che si avvarrà dell'ausilio di video e informazioni in 4 lingue, è stata presentata nell’aula magna dell’Istituto comprensivo “Zumbini”.

“Una città da amare”

Una grande sinergia quella realizzata dalle tre scuole, tutte coinvolte in un unico obiettivo, quello di far conoscere Cosenza nel progetto “Una città da amare”.

«Siamo costantemente in contatto con un'Amministrazione comunale che ci è vicina - ha aggiunto Iusi - e abbiamo voluto sfruttare l'occasione dei Pon per realizzare un percorso trasversale che accompagnasse studenti di diverse generazioni», ha dichiarato il dirigente dell'istituto Zumbini, Marietta Iusi.

Il responsabile del settore educazione del comune di Cosenza, Mario Campanella, ha elogiato l'iniziativa. «Abbiamo fatto in modo che si concretizzasse il sogno di coniugare la conoscenza generale didattica con l'amore per Cosenza, la sua storia bimillenaria che è 
fatta di  grandi tradizioni.  Il sindaco Mario Occhiuto - ha aggiunto Campanella - è impegnato nella progettazione di grandi interventi sul centro storico, che si concretizzeranno con i 90 milioni stanziati dal Ministero dei beni culturali e che consentiranno di avere una progettualità pensante per il nostro borgo antico».

Antonio Iaconianni, dirigente scolastico del liceo Telesio, ha messo in evidenza come «il nostro istituto, con la sua biblioteca aperta a tutti, le tragedie che ogni anno si svolgono grazie alla sinergia con il Comune, sia diventato un punto di riferimento per tutto il centro storico cosentino». Per il Liceo Della Valle è, infine, intervenuta la docente Erminia Pietramala. 
Nel corso della manifestazione sono stati illustrati i 12 moduli del link che presto comparirà sulla home page del Comune di Cosenza.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio