Nel segno di Leonardo, doppio appuntamento culturale a Cosenza

VIDEO | Alla Biblioteca nazionale di Piazzetta Toscano si potranno consultare le copie del Codice Atlantico, del Codice Trivulziano e del Codice sul volo degli uccelli. Alla Civica invece, saranno esposti preziosi testi del Rinascimento

di Salvatore Bruno
10 ottobre 2019
10:29
28 condivisioni
Leonardo da Vinci
Leonardo da Vinci

Un duplice appuntamento nel segno di Leonardo da Vinci, scandisce le prime settimane di ottobre, a Cosenza, in due dei più importanti presidi culturali del centro storico. Cinquecento anni dopo la morte, datata 1519, il genio per eccellenza viene celebrato con una mostra nella Biblioteca nazionale di Piazzetta Toscano, visitabile fino al 19 ottobre, in cui è possibile consultare le copie fornite dal Mibact, del Codice Atlantico, del Codice Trivulziano e del Codice sul Volo degli Uccelli, oltre ad alcune riproduzioni degli appunti tecnico-scientifici del genio rinascimentale.

Le opere letterarie ai tempi del Rinascimento

Contemporaneamente la Civica di Piazza XV Marzo, ha allestito la mostra bibliografica La Calabria al tempo di Leonardo. Aperta fino al 4 novembre, comprende opere di Bernardino Telesio, Sertorio Quattromani, Galeazzo di Tarsia, Tommaso Campanella e quelle dedicate a San Francesco di Paola dal fondatore dell’Accademia Cosentina Aulo Giano Parrasio. Un tesoro di inestimabile valore custodito dall’Ente morale, ancora alle prese con le ataviche difficoltà finanziarie. I quattro dipendenti infatti reclamano dieci mensilità arretrate. Lo scorso mese di maggio, però, il patrimonio della Biblioteca Civica è stato posto sotto la tutela del Ministero dei Beni Culturali, un passo in avanti forse determinante per garantire nel prosieguo delle attività, la sostenibilità economico-finanziaria.

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio