Coronavirus Cosenza, servizi sociali attivi per aiutare le famiglie

INTERVISTA | La rete dell'assistenza non si ferma. L'assessorato al welfare di Palazzo dei Bruzi insieme alla rete del volontariato locale offre spesa a domicilio, aiuto ai senza fissa dimora e sostegno psicologico

di Salvatore Bruno
23 marzo 2020
20:11
Condividi

Coordinata dal settore welfare e politiche sociali del comune di Cosenza, la rete della solidarietà cittadina continua a funzionare implementando alle normali attività quotidiane, quei servizi di cui alcune categorie disagiate necessitano per affrontare in sicurezza l’emergenza coronavirus.

Assistenza attiva

«Dopo l’esplosione dell’epidemia non ci siamo mai fermati – dice Alessandra De Rosa, da pochi giorni entrata a far parte della giunta di Palazzo dei Bruzi – Abbiamo messo a disposizione anche alcuni numeri della polizia municipale, 0984 813793 - 813769, di cui uno attivo anche di notte, 348/3904832, per rappresentare particolari esigenze a cui possiamo far fronte».

Spesa a domicilio

«Per esempio - aggiunge l'assessore - ci occupiamo, grazie ad una sinergia tra le associazioni di volontariato e della protezione civile, di portare spesa o farmaci a domicilio per anziani o persone non autosufficienti». L’assessorato ha anche reperito mille mascherine chirurgiche, consegnate al personale sanitario dell’ospedale dell’Annunziata. Nei prossimi giorni saranno inoltre attivate altre due importanti iniziative. Ecco l’intervista all’assessore De Rosa.

 

Salvatore Bruno
Giornalista

Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche.

...

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio