Alla conquista del “Guinness World Record” con il tuffo collettivo della costa catanzarese

Mancano pochi giorni all’appuntamento. Tutti i calabresi e i turisti delle località marine sono invitati il 12 agosto a cimentersi in un insolito rituale coreografico all’insegna del puro e sfrenato divertimento

di Redazione
mercoledì 8 agosto 2018
12:38
12 condivisioni
Lungomare di Botricello
Lungomare di Botricello

Domenica 12 agosto tre chilometri di spiaggia bianca e il mare limpido della costa ionica di Botricello (Cz) ospiteranno il "tuffo più lungo del mondo", con l'obiettivo di conquistare il "Guinness World Record". Un evento al quale potranno partecipare adulti e bambini, che rimarrà nella storia della città di Catanzaro. L'appuntamento si svolgerà  a dieci anni esatti del “Tuffiamoci nel Guinness” organizzato dall’Assessorato al Turismo del comune di Catanzaro, guidato da Roberto Talarico, che vide la partecipazione di circa 12000 “tuffatori”. La sfida è stata lanciata dalla Pro Loco e dall'Amministrazione comunale di Botricello.

Questa domenica centinaia di persone si prenderanno per mano, tuffandosi  contemporaneamente in acqua, per conquistare il primato mondiale. In una manciata di secondi una folla entusiasta di partecipanti si cimenterà in un insolito tuffo esibendosi in un meraviglioso rituale coreografico all’insegna del puro e sfrenato divertimento. Le location dell’evento saranno il primo stabilimento balneare nei pressi del fiume Corace fino all'ultimo lido in località Giovino, spiagge libere comprese. Lungo questo tratto di costa c’è grande fermento estivo, grazie alla presenza dei villaggi turistici, delle case vacanza e degli stabilimenti balneari. L'ideatore della giornata da record è Ernesto Latassa,  un componente del consiglio direttivo della Pro Loco.

 

 

LEGGI ANCHE: 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: