Aspromonte: identità e colori negli scatti in mostra al Castello Aragonese

A Reggio Calabria 60 pannelli sulle bellezze del Parco fruibili attraverso un’esperienza virtuale e sensoriale. Con la videoguida Lis anche i non udenti potranno accedere ai contenuti descrittivi delle didascalie

di Redazione
mercoledì 14 agosto 2019
16:21
8 condivisioni

“Aspromonte: identità e colori”, è la nuova mostra fotografica che sarà esposta al Castello Aragonese di Reggio Calabria dal 17 al 31 agosto. Immaginata e pianificata dal Parco nazionale dell’Aspromonte, sempre più impegnato nella promozione di iniziative di marketing territoriale per la valorizzazione del patrimonio naturalistico e culturale dell’area protetta, l’esposizione, con il patrocinio del comune di Reggio Calabria, è curata da Cima Gr e Ca, Sergio Tralongo e Chiara Parisi, con le foto di Carmelo Fiore e Giuseppe Martino e i testi di Andrea Ciulla. A cura di digiArt la realizzazione della video guide Lis (Lingua dei segni italiana). L’obiettivo dell’esposizione fotografica è quello di far conoscere i mille volti dell’Aspromonte, renderli apprezzabili agli occhi di tutti, rivolgendo una particolare attenzione anche all’accessibilità dei diversamente abili.

 

Attraverso la forza delle immagini e la loro capacità comunicativa il Parco vuole creare un ulteriore momento di condivisione e di promozione delle eccellenze naturalistiche dell’Aspromonte, di flora e fauna, dei geositi e degli aspetti legati alle tradizioni dei borghi più importanti del Parco. Allestita nelle sale del Castello Aragonese di Reggio Calabria con circa 60 pannelli, la mostra fotografica verrà inaugurata sabato 17 agosto alle ore 18:00, resterà esposta fino al 31 agosto e vedrà coinvolte anche  le guide ufficiali in qualità di accompagnatori verso un viaggio emozionale in Aspromonte.

Il Parco attento ai disabili

Il Parco, nella composizione dell’esposizione, ha voluto realizzare un evento più ampio e catalizzante, volgendo una particolare attenzione ai disabili e all’accessibilità: con la web-app videoguida Lis, una piattaforma nazionale sviluppata dalla digi.Art per l’abbattimento delle barriere sensoriali dell’udito, infatti, renderà disponibile per i soggetti sordi i contenuti descrittivi delle didascalie informative a corredo di tutte le fotografie, migliorando l’accessibilità del percorso espositivo, abbattendo le barriere sensoriali dell’udito e fornendo anche un concreto strumento di promozione e comunicazione verso il pubblico.

 

La videoguida del Parco dal 17 agosto 2019 sarà disponibile gratuitamente come web-app all’indirizzo www.videoguidalis.it e fruibile tramite i dispositivi mobile e personal computer. Le video traduzioni in Lis sono accompagnate da immagini didascaliche dell'argomento e una galleria multimediale raccoglierà tutte le fotografie della mostra. I video in Lis si possono scegliere dal menu dell'applicazione, ma anche inquadrando i codici Qr posizionati lungo il percorso espositivo. La digi.Art ha anche realizzato la progettazione, voluta sempre dal Parco, di un ambiente “immersivo sensoriale” dove sarà possibile vivere un’esperienza “sensoriale” che virtualmente trasporterà il visitatore dal Castello Aragonese di Reggio Calabria negli affascinanti luoghi che caratterizzano il Parco dell’Aspromonte.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: