Festa dei perciavutti, l’arte del maestro Affidato protagonista a Mormanno

Durante la kermesse, dedicata all'assaggio del vino nuovo, l'orafo ha consegnato al sindaco Giuseppe Regina una scultura raffigurante il faro di Mormanno

di Redazione
10 dicembre 2019
10:09
1 condivisioni
Consegna scultura Faro di Mormanno
Consegna scultura Faro di Mormanno

A Mormanno, nei giorni scorsi, si è svolta la tradizionale “Festa di Perciavutti”, una kermesse che in questa edizione ha visto andare in scena un interessante convegno incentrato sulla cultura e la tradizione del territorio dal titolo “La sovranità alimentare del Pollino”.

 

Alla due giorni, animata dagli stand culinari allestiti dalle contrade Casalicchio, Costa, Capo Lo Serro e Torretta, è stato invitato ufficialmente dall'amministrazione comunale di Mormanno anche il maestro orafo Michele Affidato, al quale nei mesi scorsi è stato assegnato, sempre nel comune cosentino, il prestigioso “Premio Faro”. La Festa di Preciavutti è molto sentita da tutta la comunità di Mormanno, visto che conserva l’antica tradizione dell’assaggio del vino nuovo, nel passato infatti ogni famiglia aspettava il giorno dell'Immacolata per assaggiare quello che era il prodotto finito dopo giorni di duro lavoro.

 

«É stato un onore - commenta il maestro Affidato - aver ricevuto l’invito dall’amministrazione comunale di Mormanno ed aver partecipato al convegno, al termine del quale ho consegnato al sindaco Giuseppe Regina una scultura raffigurante il Faro di Mormanno. Conservare e valorizzare l'identità dei nostri splendidi luoghi, della nostra storia, è fondamentale per crescere dal punto di vista culturale. Lo si può fare attraverso il cibo, il vino che racconta la nostra storia e ovviamente attraverso l'arte».

Alla serata, moderata dalla giornalista Paola Chiodi, erano presenti il presidente del Parco del Pollino Domenico Pappaterra; il consigliere regionale all’Agricoltura, Mauro D’Acri; il consigliere nazionale Conaf, Lino Pecora; il presidente Miromagnum, Marcello Perrone; il portavoce Slow Food Calabria, Maurizio Rodigliero; Teresa Maradei comunità cibo Slow Food e Giuseppe Costabile membro del Cer Slow Food Calabria. La serata si è conclusa con il concerto di Tony Esposito.

 

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio