Il centro storico di Catanzaro diventa un museo a cielo aperto

VIDEO | Si tratta di un percorso artistico e culturale molto suggestivo che attraversa il cuore della città alla scoperta di nove opere d’arte realizzate da sette artisti di fama nazionale ed internazionale 

di Daniela  Amatruda
domenica 21 luglio 2019
10:33
119 condivisioni
Le opere a Catanzaro
Le opere a Catanzaro

Il centro storico di Catanzaro si è trasformato in un museo a cielo aperto. Si tratta di nove installazioni collocate nei luoghi e nelle piazze più suggestive, secondo un percorso artistico lungo due chilometri e percorribile in poco più di 30 minuti. Sette gli artisti molto noti nel panorama nazionale ed internazionale che hanno realizzato le opere: Nuccio Loreti, Anna Vittoria Cossari, Massimo Sirelli, Alex Pinna, Paolo Grassino, Lucio Perone ed un omaggio speciale al compianto maestro Saverio Rotundo, detto ''U Ciaciu'. Un’iniziativa inedita per la città a cui mancava quest’altra chicca molto suggestiva che oltre ad avere una valenza artistica, ha l’obiettivo di creare un turismo culturale per dare respiro alle tante realtà commerciali del centro. 

 

«L’idea è nata -  ha spiegato il presidente della PromoCatanzaro, azienda speciale della Camera di Commercio Francesco Chirillo, da un pizzico di invidia nel vedere musei all'aperto in altre città, ma non a Catanzaro, che invece ha una grande vocazione culturale. Il nostro obiettivo è quello di far avvicinare ancora di più i catanzaresi alla loro città e veicolare il messaggio per cui si possono fare cose innovative senza bisogno di avere a disposizione grandi budget, ma solo con la volontà e la passione». E «potrebbe estendersi – ha detto il presidente dell’Ente camerale Daniele Rossi - in altri luoghi come Soverato, Lamezia ed altre città che per la nostra Camera di Commercio sono molto importanti».  

La mostra, che durerà sino al prossimo 15 gennaio, è stata realizzata con la collaborazione della Fondazione Rocco Guglielmo e del Comune. «L’obiettivo è quello di dare un’offerta culturale – ha affermato l’assessore alla cultura del Comune, Ivan Cardamone - sempre più vasta per attrarre un interesse anche da fuori città». «Questo progetto – ha spiegato il presidente della Fondazione, Rocco Guglielmo -  è un nostro vecchio pallino, perché già in passato avevamo provato a contaminare la città di Catanzaro, e oggi lo rinnoviamo con il crisma della vera e propria mostra di scultura pubblica e all'aperto, coniugando artisti legati al territorio con artisti di risonanza nazionale e internazionale. L'idea è quella di far vivere l'arte contemporanea nella quotidianità, con i cittadini che convivranno con l'arte nello svolgimento delle loro attività normali. Auspichiamo - ha concluso Guglielmo - che questo evento possa diventare un appuntamento a cadenza fissa, annuale o biennale, per il capoluogo». Alla presentazione della mostra dal titolo "Arte e Città" hanno partecipato anche il segretario dell'ente camerale di Catanzaro, Maurizio Ferrara e l'assessore alle Attività economiche Alessio Sculco. 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: