Noa prima in visita a Ferramonti poi in concerto al Rendano (VIDEO)

La nota cantante israeliana nel campo di internamento di Tarsia prima di salire sul palco

di Salvatore Bruno
28 marzo 2018
15:56
Condividi

Cosenza sarà una delle tre città italiane ad ospitare il concerto di Noa. La straordinaria artista israeliana sarà al Teatro Rendano la sera del prossimo 6 aprile grazie al promoter Ruggero Pegna che l’ha voluta nella rassegna Fatti di Musica 2018, per consegnarle il premio speciale Un ponte tra le stelle per il suo impegno sociale, la solidarietà, il contributo alla diffusione di un'idea di pace purtroppo sempre molto lontana.

 

Il prestigioso premio realizzato da Gerardo Sacco

L’evento è stato presentato nel corso di una conferenza stampa organizzata nella sala Quintieri dello stesso teatro cosentino, alla quale sono intervenuti anche l’assessore alla comunicazione di Palazzo dei Bruzi Rosaria Succurro e l’orafo Gerardo Sacco, che ha firmato la creazione del prestigioso riconoscimento.

La cantante visiterà il campo di Ferramonti

Presente anche il sindaco di Tarsia, Nicola Ameruso, perché Noa, nella stessa giornata del 6 aprile, visiterà il campo di internamento di Ferramonti di Tarsia, nel corso di una manifestazione che si preannuncia ricca di intensità e di significati, alla quale interverranno i ragazzi delle scuole della provincia.

Salvatore Bruno

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream