Vibo, nelle casse del Comune 800mila euro dalle multe

Sono 17mila i verbali emessi in undici mesi, corrispondenti a più di metà dell’intera popolazione. Una media di 50 al giorno

di Giuseppe Mazzeo
24 aprile 2019
17:04
19 condivisioni
Una striscia blu
Una striscia blu

I temuti e "vituperati" ausiliari del traffico stanno portando un sacco di quattrini nelle casse del Comune di Vibo Valentia. Il dato si evince da una delibera del commissario straordinario Giuseppe Guetta che mette nero su bianco, sulla scorta dei numeri snocciolati dal dirigente Filippo Nesci, i “famigerati” incassi derivanti dalle sanzioni per violazioni al codice della strada. Quasi tutte le entrate, ovviamente, sono seguenti all’avvio delle soste tariffate.

 

Le strisce blu - che hanno sollevato un vespaio di polemiche nel corso dell’interno 2018 e continuano a tenere banco sbucando anche nella campagna elettorale - sono entrate in vigore a Vibo Valentia e frazioni nel febbraio 2018. Da allora, grazie anche all’impiego di sette ausiliari del traffico, si è registrato «un considerevole aumento degli accertamenti di violazioni alle norme del codice della strada». Al 31 dicembre 2018 risultano emessi 17.133 verbali, la media di oltre 50 al giorno, più di 1.500 al mese, per un totale accertato di 778.857,25 euro, che è il minimo edittale entro i 60 giorni dalla contestazione o notificazione del verbale.

 

L’incasso, a quella data, ammontava complessivamente a 301.584 euro, dei quali 162.977 pagati allo sportello e 138.607 su conto corrente. Da questi numeri, «tenuto conto del beneficio del 30% sulla sanzione comminata che la legge concede se il relativo pagamento si verifica entro 5 giorni dell'avvenuta contestazione»; e che durante l'anno in corso «si è registrato un introito derivante da ruoli a seguito di mancati pagamenti di sanzioni pari a complessivi 103.806 euro»; ed infine, «preso atto del fatto che l'incremento degli introiti per il 2018 è riconducibile ad elemento eccezionale (attivazione soste tariffate) e che è fisiologico che sia poi caratterizzato da un andamento decrescente»; il dirigente propone di inserire in bilancio una cifra annua, per il 2019, 2020 e 2021, di 250mila euro, a differenza dei 170mila inizialmente previsti con l’ultima delibera della giunta di Elio Costa.

 

Come investirà queste somme il Comune di Vibo Valentia? La previsione è questa: considerando che si può impegnare il 50% della cifra prevista, e quindi 125mila euro, si destinano 62.500 euro per interventi di sostituzione, ammodernamento, potenziamento, messa a norma e manutenzione della segnaletica delle strade di proprietà dell'ente; mentre 31.250 euro vengono destinati a potenziamento delle attività di controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale, anche attraverso l'acquisto di automezzi, mezzi e attrezzature dei Corpi e dei servizi di polizia municipale; ed infine i restanti 31.250 euro ad «altre finalità connesse al miglioramento della sicurezza stradale». L’auspicio è che in mezzo a queste voci, magari in maniera implicita o sotto forma di «miglioramento della sicurezza stradale», sia previsto il rifacimento dello smantellato manto stradale.

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio