Studente pestato all'Unical, il giallo dei party vietati dall'ateneo

VIDEO | Le feste del venerdì sono un appuntamento rituale da almeno due anni a questa parte, pubblicizzate con locandine e sui social. Ma il regolamento del Centro Residenziale non le consente

di Salvatore Bruno
5 dicembre 2018
13:02
17 condivisioni

La vicenda dello studente paraguaiano aggredito nella zona delle maisonettes dell’Università della Calabria, apre uno squarcio sulle modalità di gestione dello spazio comune Centro del Mondo, una delle numerose strutture di pertinenza del Centro Residenziale, destinate ad ospitare attività per il tempo libero e la socialità dei ragazzi del campus. Nel complesso, gli spazi comuni sono nove, situati nelle immediate vicinanze dei quartieri in cui soggiornano gli universitari. La responsabilità del loro funzionamento è affidata ad un comitato, eletto direttamente dagli studenti alloggiati nel quartiere di riferimento. Il regolamento del Centro Residenziale ne prescrive l’apertura facoltativa per sette giorni la settimana, in una fascia oraria compresa tra le otto del mattino e la mezzanotte.

Appuntamento settimanale

Il venerdì però, le cose andavano diversamente. Il Cdm apriva i battenti alle 23 per un party con dj e musica live fino alle prime luci dell’alba. Il rituale si consumava da tempo, un appuntamento fisso, per alcuni irrinunciabile, di cui si trovano ampie tracce scorrendo le pagine social del Centro. Insomma, tra i viali dell’ateneo, che il venerdì vi fosse un party alle maisonettes lo sapevano anche le pietre. Tranne il prorettore delegato Luigino Filice e il direttore Fulvio Scarpelli, caduti letteralmente dalle nuvole. Nella giornata di ieri, 4 dicembre, lo stesso Scarpelli ha presieduto una riunione con i suoi collaboratori per venire a capo della vicenda. In particolare sono state passate al setaccio tutte le autorizzazioni eventualmente concesse per eventi o feste organizzate al di fuori degli orari consentiti.

Provvedimenti disciplinari in vista

L’attenzione è concentrata sulle testimonianze rilasciate da alcuni abituali frequentatori dei party del venerdì sera, i quali parlano anche di una contestuale attività di somministrazione a pagamento di bevande alcoliche e superalcoliche. Non è escluso che gli organismi preposti dell’Università possano adottare sanzioni e provvedimenti disciplinari.

Link Unical convoca un’assemblea aperta

Intanto di questi temi si discuterà domani 6 dicembre, alle 12, per iniziativa dell’associazione Link Unical, all’anfiteatro delle maisonettes, proprio nello spazio antistante i locali del Centro del Mondo. Sono stati invitati a partecipare tutti i movimenti degli studenti, ma anche docenti e personale amministrativo.

Salvatore Bruno
Giornalista

Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche.

...

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio