All inclusive, pene ridotte per il traffico di cocaina a Catanzaro

Ecco le condanne rideterminate dai giudici della Corte d'Appello per gli imputati del processo scaturito dall’inchiesta che ha fatto emergere un sodalizio criminale dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti, estorsioni e rapine

di Redazione
sabato 13 aprile 2019
08:30
7 condivisioni
Tribunale
Tribunale

Pene ridotte in secondo grado per gli imputati del processo, con rito ordinario, scaturito dall'inchiesta "All Inclusive" che ha consentito di stroncare un traffico di cocaina a Catanzaro. La Corte d'appello del capoluogo, presieduta da Caterina Capirò, ha rideterminato in favore degli imputati tutte le pene, compresa quella inflitta a Mario Russo, ex appuntato dei carabinieri già in servizio alla Procura di Catanzaro, al quale era stata comminata una condanna a 7 anni e 3 mesi di reclusione, rideterminata adesso in un anno e 11 mesi.

 

 Nello specifico sono stati condannati Giovanni Russo a 5 anni e 4 mesi (9 anni e 5 mesi in primo grado); Antonio Scozzafava a 4 anni e 8 mesi (9 anni); Gheorge Luciu ad un anno e 2 mesi (un anno e 9 mesi); Domenico Rubino a 2 anni e 8 mesi (6 anni); Alessio Gennaro Spagnolo a 4 anni (6 anni); Antonio Gualtieri a 2 anni e 8 mesi (7 anni e 6 mesi); Massimo Purcaro a 3 anni e 4 mesi (4 anni e 6 mesi); Santo Grande ad un anno e 3 mesi (un anno e 9 mesi); Maurizio Colicchia ad un anno e 3 mesi (un anno e 9 mesi) e Giuseppe Barbuto a 3 anni e 4 mesi (8 anni e 6 mesi).

L'operazione "All inclusive" fu eseguita dalla Squadra mobile di Catanzaro, sotto le direttive dalla Dda, il 24 febbraio del 2014. Le indagini consentirono di sgominare un'organizzazione dedita al narcotraffico, a capo della quale vi erano persone di spessore criminale che si avvalevano di giovanissimi dediti anche a rapine ed estorsioni. Dalle indagini della Squadra mobile emerse che due gruppi criminali avevano stretto un patto di ferro per calmierare e avere un prezzo unico per la droga che veniva spacciata nel capoluogo.

 

LEGGI ANCHE: Inchiesta All Inclusive, in Appello chiesta la conferma delle pene

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: