Si fingono boss della ‘ndrangheta per estorcere denaro ad albergatore, arrestati

In manette nel Torinese quattro persone tra cui l’ex socio. Quest’ultimo avrebbe preteso 50mila euro per un credito in realtà mai maturato

di Redazione
12 novembre 2019
11:28
15 condivisioni
Scambio di denaro
Scambio di denaro

Si spacciavano per affiliati della ‘ndrangheta incutendo paura nelle loro vittime, tra cui un albergatore. È successo a Torino dove i carabinieri hanno arrestato quattro persone su ordine del gip del tribunale. In base a quanto emerso, infatti, la banda – composta da uomini tra i 50 e i 59 anni, tra cui l’ex socio dell’albergatore - avrebbe preteso 50mila euro per un credito in realtà mai maturato. In più occasioni i complici, millantando di appartenere ai clan calabresi, hanno minacciato il professionista al fine del pagamento dell’importante cifra.

 

Le indagini sono state avviate nel settembre scorso. I militari, infatti, sono riusciti a documentare l’ultimo degli scambi di denaro tra la vittima e i suoi aguzzini. Nel video, in possesso degli inquirenti, si conferma la consegna di 500 euro in contanti, acconto dei 50mila reclamati dall’ex socio. Gli arresti sono stati eseguiti questa mattina tra Torino, Rivoli e Grugliasco. Un quinto componente della banda era già stato arrestato nel 2009 con l’accusa di estorsione.

 



Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio