San Gregorio d’Ippona, Tar conferma scioglimento per infiltrazioni mafiose

I giudici amministrativi hanno respinto il ricorso dell’ex sindaco Michele Pannia e di altri ex amministratori

di Redazione
5 luglio 2019
19:31
12 condivisioni
Una veduta aerea
Una veduta aerea

Il Tar del Lazio ha confermato lo scioglimento per infiltrazioni mafiose degli organi elettivi del Comune di San Gregorio d’Ippona, nel Vibonese, respingendo il ricorso dell’ex sindaco Michele Pannia e di altri ex amministratori, tutti assistiti dall’avvocato Oresta Morcavallo. Per i giudici amministrativi vi sono plurimi elementi, concreti ed univoci, che dimostrano il condizionamento del clan della ‘ndrangheta Fiarè-Razionale sugli organi elettivi e non solo del Comune di San Gregorio d’Ippona. Collegamenti diretti ed indiretti dei politici con la criminalità organizzata avrebbero permesso il condizionamento del clan in molteplici settori, dagli appalti ai rifiuti sino alla lotta all’abusivismo edilizio. Gli organi elettivi del Comune di San Gregorio d’Ippona erano già stati sciolti una prima volta nel 2007.

 

LEGGI ANCHE:

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio