Riace, al via l’udienza su richiesta rinvio a giudizio di Lucano

Il sindaco (sospeso) è attualmente sottoposto al provvedimento di divieto di dimora nel suo comune

di Redazione
1 aprile 2019
14:42
11 condivisioni
Mimmo Lucano
Mimmo Lucano

È iniziata stamani, davanti al gup di Locri Amelia Monteleone, l'udienza preliminare nei confronti del sindaco sospeso di Riace Domenico Lucano per il quale la Procura della Repubblica ha chiesto il rinvio a giudizio insieme ad altre 29 persone. A Lucano, ancora sottoposto al provvedimento di divieto di dimora nel suo comune, l'accusa contesta i reati di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, illeciti nell'affidamento diretto del servizio di raccolta dei rifiuti, ed anche quelli non accolti dal gip nell'emettere l'ordinanza cautelare di associazione per delinquere, truffa, falso, concorso in corruzione, abuso d'ufficio e malversazione. Lucano non è presente. Secondo quanto che è trapelato dall'aula dove si sta svolgendo l'udienza, il ministero dell'Interno sarebbe intenzionato a costituirsi parte civile.

 

Ore 15.00 - E' stata rinviata al 4 aprile l'udienza preliminare. Il rinvio è stato deciso dal gup su richiesta della difesa che l'hanno chiesto per poter esaminare una consulenza tecnico-contabile depositata agli atti dalla Procura della Repubblica.

 

LEGGI ANCHE:

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream