Ponte sul Savuto, 12 anni fa il crollo sotto le forti piogge: al via i lavori

L’investimento è di tre milioni e quattrocento mila euro, la consegna è prevista per l’autunno del 2021. L’infrastruttura crollò per le forti piogge nel 2008

di T. B.
3 marzo 2020
17:14
Condividi

Tre milioni e quattrocento euro. Tanto costerà alla Provincia di Catanzaro la ricostruzione del Ponte sul Savuto del quale oggi sono stati consegnati i lavori. Finisce così una lunga attesa iniziata nel 2008 quando il ponte crollò a causa delle forti piogge.

 

Da allora gli agricoltori della zona, ma anche i cittadini, più volte, anche con proteste, hanno lamentato come la mancanza dell’infrastruttura andasse ad incidere pesantemente sulla logistica.

 

Oggi il presidente della Provincia Sergio Abramo, assieme al vicepresidente Antonio Monturo, ha partecipato alla consegna dei lavori di ricostruzione del viadotto sul fiume Savuto, la strada provinciale n.163/1, infrastruttura fondamentale per il collegamento delle aree interne tra Nocera Terinese e Amantea.

LEGGI ANCHE:  Il sopralluogo del viceministro Cancelleri: «Basta, cambiamo strategia»

 

«Sono 630 i giorni che si rendono necessari per vedere l'opera completata che, quindi, vedrà la luce nell'autunno 2021. L'infrastruttura aveva una lunghezza di circa 155 metri lineari e una larghezza di sei. La sua ricostruzione assume un’importanza notevole in quanto, di fatto, rappresenta l'unica viabilità alternativa alla statale per recarsi da Nocera Terinese verso Campora San Giovanni e poi proseguire verso Amantea, Belmonte e vari comuni della costa tirrenica cosentina escludendo la percorrenza, peraltro articolata, dell'A2 Autostrada del Mediterraneo tra gli svincoli di Falerna e Cosenza Nord, per poi proseguire sulla statale 107 fino al Comune di Paola», spiega una nota della Provincia.

 

L'importo complessivo dell'opera è di 3.400.000 euro, mentre l'importo dei lavori è di 2.668.100. «Non possiamo non essere enormemente soddisfatti – ha affermato il presidente Abramo - per il fatto che, dopo oltre un decennio, finalmente inizieranno i lavori di ricostruzione di un'infrastruttura fondamentale per la viabilità, ritenuta anche strategica per la sopravvivenza di tante imprese agricole e per lo sviluppo del territorio».

 

«Siamo assolutamente fieri di dare al territorio e a tutti i cittadini che quotidianamente percorreranno l'arteria una risposta concreta e che premia il lavoro di una squadra che lavora con passione, serietà e impegno massimi. Penso - ha concluso - al mio vicepresidente, Antonio Montuoro, sempre pronto a darmi una mano, ai consiglieri provinciali, anche a quelli di opposizione per la loro collaborazione costruttiva».

T. B.
Giornalista

Lametina, laureata in Scienze della Comunicazione con indirizzo Giornalismo alla Lumsa di Roma, Tiziana Bagnato ha sempre affiancato la carta stampata all’ambito televisivo. Dopo aver lavorat...

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio