Fiumi di droga a Catanzaro, ecco come si spartivano il territorio: i nomi

Erano tre le centrali di spaccio presenti in città. La droga veniva acquistata sui mercati degli stupefacenti di Napoli, Vibo Valentia e Crotone

di Luana  Costa
16 novembre 2019
13:07
262 condivisioni

Erano in totale tre le piazze di spaccio individuate a Catanzaro dai militari della compagnia dei carabinieri che hanno condotto le indagini andate avanti per anni.

Gagliano

In particolare, secondo la ricostruzione degli investigatori, il gruppo criminale radicato nel quartiere Gagliano sarebbe costituito da: Manuel Argirò, Vincenzo Borromeo, Francesco Boscato, Biagio Chianese, Damiano Ciancio, Vitaliano Costanzo, Meriem Essedik, Giovanni Faiello, Giuseppe Faiello, Vittorio Falvo alias “Bignè”, Andrea Granato, Luca Iiritiano, Emanuela Lepera, Maurizio Lepera, Vincenzo Materese, Giuseppe Patania, Salvatore Patania, Ida Pirozzi, Alessandro Pirrone, Danilo Olivo, Domenica Reale, Marco Riccelli, Domenico Rizza, Vincenzo Rizza, Pierluigi Rotundo, Mario Rotundo, Francesco Sgambati, Emanuele Sergi, Riccardo Sigillo, Alfredo Ivan Tarantino, Antonio Trapasso, Giampaolo Tripodi.
Il gruppo, costituito e diretto da Domenico Rizza, si sarebbe occupato della gestione degli approvvigionamenti delle partite di stupefacenti provenienti dal mercato napoletano per il tramite del duo Giuseppe e Giovanni Faiello e dei coniugi Biagio Chianese e Ida Pirozzi. La droga proveniva inoltre dal mercato vibonese attraverso i canali di Giuseppe Patania. Gli indagati sono accusati di aver tentato un approvvigionamento direttamente nel mercato “spagnolo” distribuendola sul mercato catanzarese per il tramite dei massimi collaboratori Marco Riccelli, Vitaliano Costanzo e Vincenzo Rizza, i quali oltre a cederla ai clienti assuntori l'avrebbero distribuita ai partecipi dell’associazione per l’ulteriore spaccio mediante atti di vendita che avevano luogo prevalentemente in località Cuturella, ai giardini di San Leonardo e al Parco Genziana.


Fondachello

Sarebbero componenti invece del gruppo radicato in località Fondachello, diretto e promosso da Sergio Rubino: Massimo Amato, Gabriele Araldi, Giuseppe Astorino, Alfredo Calabrò, Andrea Caracciolo, Fiore Catizone, Ivan Commisso, Mirko Danizio, Bruno Gigliotti, Danilo Loscavo, Domenico Lomanno, Gregorio Nappa, Patrizio Nesci, Andrea Pino, Andrea Paonessa, Andrea Tommaso Rotella, Mirko Rania, Pasquale Riggio, Salvatore Romani, Sergio Rubino, Luca Rubino, Stefano Sestito, Federico Tagliati, Nicola Tavano, Rhama Ungaro, Francesco Varano Antonio Sacco, Rocco Raimondi, Simone Andrea Sangiuliano.
Rubino si sarebbe occupato della gestione, degli approvvigionamenti delle partite di stupefacenti provenienti dal mercato vibonese distribuendola ai partecipi dell’associazione per ulteriore spaccio mediante atti di vendita che avevano luogo prevalentemente presso il domicilio e altre pertinenze degli associati.


Pistoia

Cosimo Passalacqua, Pino Passalacqua, Silvano Passalacqua, Preziosa Caliò e Iolanda Triflio avrebbero costituito il gruppo criminale radicato in località Pistoia promosso e diretto dal duo Pino Passalacqua e Cosimo Passalacqua che si sarebbero occupati della gestione degli approvvigionamenti delle partite di stupefacenti provenienti dal mercato del crotonese.

Luana Costa

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Luana  Costa
Giornalista

Laureata con il massimo dei voti in Scienze della Comunicazione e della Conoscenza all’Università degli studi della Calabria di Cosenza, già a partire dall’anno successivo...

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio