Uccise moglie e figli e poi si suicidò, la Procura chiede l'archiviazione

I fatti risalgono al 12 febbraio del 2018 a Rende. Una forte depressione sarebbe il movente del tragico gesto

di Redazione
18 luglio 2019
12:34
3 condivisioni

Il pubblico ministero Domenico Frascino ha chiesto l’archiviazione per il caso dell'omicidio-suicidio che interessò un intero nucleo familiare, a Rende, il 12 febbraio del 2018. Le indagini hanno appurato che sarebbe stato il capofamiglia, Salvatore Giordano, 57 anni, ad uccidere la moglie Francesca Vilardi, 59 anni, e i figli Giovanni e Cristiana, di 25 e 28 anni, per poi togliersi la vita. I motivi potrebbero essere legati ad una forte depressione. Non sono emersi altri elementi validi per le indagini.

 

LEGGI ANCHE:

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio