Duplice omicidio a Decollatura, 20 anni per i Mezzatesta

Il delitto di Giovanni Vescio e Francesco Iannazzo avvenne nel gennaio 2013. La Cassazione accolse il ricorso dell'avvocato Pagliuso annullando l'ergastolo. Oggi il nuovo pronunciamento

di Redazione
venerdì 15 marzo 2019
11:44
3 condivisioni
Il luogo dell’omicidio
Il luogo dell’omicidio

Venti anni. Tanti sono gli anni di reclusione che dovranno scontare Domenico e Giovanni Mezzatesta per il duplice omicidio avvenuto in un bar a Decollatura nel gennaio 2013. La Corte di Cassazione ha ritenuto infatti inammissibile il ricorso presentato dal procuratore generale nei loro confronti.

In primo grado e in appello i due, padre e figlio, furono condannati all'ergastolo, annullato poi dalla Cassazione che accolse il ricorso dell'avvocato Pagliuso (ucciso due mesi dopo) escludendo l'aggravante della premeditazione con rinvio alla Corte d'Appello che aveva riderminato la pena in 20 anni di reclusione.

Il duplice efferato delitto di Francesco Iannazzo e Giovanni Vescio avvenne il 19 gennaio del 2013 nel Bar del Reventino di Decollatura, omicidio che fu ripreso interamente dalle telecamere, una prova schiacciante contro i due imputati. Giovanni Mezzatesta fu arrestato il giorno dopo. Il padre si rese latitante costiotuendosi solo ad ottobre del 2014.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: