Occhiuto in aula il 4 ottobre: si decide il rinvio a giudizio per bancarotta

L'accusa riguarda l'inchiesta condotta dalla guardia di finanza e relativa al fallimento della Ofin, di cui il sindaco di Cosenza è stato amministratore

di Salvatore Bruno
18 settembre 2019
18:28
24 condivisioni
Cosenza, il sindaco Occhiuto
Cosenza, il sindaco Occhiuto

È stata calendarizzata l'udienza preliminare relativa alla richiesta di rinvio a giudizio nei confronti del sindaco di Cosenza Mario Occhiuto, accusato di bancarotta fraudolenta nell'ambito della vicenda del fallimento della Ofin, società di cui è stato amministratore. Si andrà in aula il 4 ottobre prossimo davanti al giudice Francesco Branda. Nella stessa inchiesta, coordinata dalla Procura e condotta dalla guardia di finanza, sono indagati anche la sorella, Annunziata Occhiuto, e Carmine Potestio, già capo di gabinetto di Palazzo dei Bruzi durante la consiliatura 2011-2016.

 

LEGGI ANCHE: 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream