L’incubo del maltempo: «È stato come rivivere la tragedia di Stefania e i suoi bimbi»

VIDEO | Le imponenti piogge di ieri hanno distrutto un'arteria a San Pietro a Maida, portato via un traliccio di sostegno, sbriciolato l’asfalto: un tratto è sospeso nel vuoto

di Tiziana Bagnato
26 novembre 2019
17:12
108 condivisioni

Ha divorato un’importante arteria di collegamento fino a farla crollare, la pioggia imponente di ieri. L’asfalto è sospeso nel vuoto, la strada è stata chiusa e l’amministrazione invoca aiuto. Siamo a San Pietro a Maida, nel Lametino e la strada in questione è quella di GuarnaUna via fondamentale perché consente l’accesso alla statale 280 dei Due Mari, specie ora che è stata chiusa la strada che collega a Maida da San Pietro Lametino.

 

Il costone è venuto giù e la strada si è completamente sfarinata. Un traliccio di sostegno è finito nel burrone sottostante, mentre l’asfalto ora è rimasto sospeso. Ma non solo. Se è diminuita l’acqua grazie al blocco delle precipitazioni, rimane quella proveniente dai terreni agricoli sovrastanti. E così l’asfalto continua ad essere messo sotto pressione e il pericolo ad incombere.

 

C’è chi si avventura, sposta la transenna e addirittura si lamenta per la mancata rimozione del fango, senza capire che quella strada può diventare una vera e propria trappola. Nella giornata di ieri diversi sono stati gli automobilisti tratti in salvo in un lavoro sinergico tra l’amministrazione comunale, guidata da Domenico Giampà, e i volontari dell’associazione Fare ambiente.

 

«È stato come rivivere il 4 ottobre 2018 quando qui vicino morirono Stefania Signore e i suoi due bambini - racconta Francesco Caliò, responsabile associazione Fare ambiente – abbiamo tratto in salvo tante persone. Eravamo isolati».

 

«Abbiamo inserito questa strada in un piano di finanziamenti previsto dal ministero dell’Interno - spiega il sindaco - ma purtroppo la burocrazia a volte deve fare i conti con il maltempo e rischiamo che crolli giù. Fino a che non avremo i sopralluoghi dei tecnici responsabili non la apriremo».

Tiziana Bagnato
Giornalista

Lametina, laureata in Scienze della Comunicazione con indirizzo Giornalismo alla Lumsa di Roma, Tiziana Bagnato ha sempre affiancato la carta stampata all’ambito televisivo. Dopo aver lavorat...

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio