A Soverato si contano i danni dopo l'ondata di maltempo

VIDEO | Lo sfogo di commercianti e albergatori di via San Giovanni Bosco, la più colpita della città: «non è la prima volta che succede. Bisogna fare prevenzione»

di Rossella  Galati
sabato 6 ottobre 2018
13:21
151 condivisioni

Commercianti messi in ginocchio dall'ondata di maltempo delle ultime ore anche a Soverato dove il livello di allerta si è alzato da arancione a rosso. Sono gli esercizi commerciali di via San Giovanni Bosco, nel cuore della città, ad aver avuto la peggio dopo le violente precipitazioni della scorsa notte. «Questa non è la prima volta che succede - racconta Gennaro Esposito, titolare di un negozio di elettrodomestici - c'è sempre un canale che si ostruisce e porta fango. Bisognerebbe intervenire prima e pulire i canaloni che dalla montagna portano i detriti in modo tale che l'acqua possa defluire verso il mare e non entri nei negozi. Sopportare queste spese ogni volta ci sta mettendo in ginocchio. E' il danno morale quello che pesa di più. Ogni volta dobbiamo ricominciare da capo - aggiunge - già l'economia è a terra, il mercato sta andando male, poi succedono queste cose e viene voglia di chiudere e mandare tutto all'aria. Bisognerebbe prendere dei seri provvedimenti per fare in modo che questa parte di Soverato non venga più colpita. Tutto questo succede ogni volta che c'è una allerta rossa. Sicuramente l'allerta rossa vuol dire "stai attento" ma vuol dire "stai attento che ti si allaga il negozio". Questa via, insieme ad altre due o tre della città, dovrebbe essere monitorata per creare un sistema per far defluire l'acqua verso il mare. Bisogna trovare una soluzione perché non è possibile non dormire la notte e pensare a quello che può succedere. Bisogna fare prevenzione». Scene già viste dunque anche all'interno di una struttura ricettiva della zona dove si è reso necessario l'intervento di una squadra dei Vigili del Fuoco per svuotare il vano ascensore allagato. «Ancora una volta si è allagata la strada, l'hotel, il ristorante - afferma Gerardo Macrina, albergatore - bisogna prendere provvedimenti e darci una mano a vicenda perché è una situazione critica».

 

LEGGI ANCHE:

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: