La Locride riabbraccia l'arcivescovo Bregantini: «Non siate nostalgici»

L'arcivescovo di Campobasso è tornato a Gerace nel 25esimo anniversario della sua ordinazione a presule

di Redazione
7 maggio 2019
23:23
Condividi

25 anni fa, il 12 febbraio 1994, Giancarlo Maria Bregantini, dell’ordine degli “stimmatini”, veniva designato vescovo di Locri e il 7 maggio faceva il suo ingresso ufficiale nella diocesi. Proprio a Gerace, nella basilica di Santa Maria Assunta, padre Giancarlo, come è stato sempre affettuosamente chiamato dai suoi diocesani, attualmente vescovo metropolita di Campobasso, ha deciso di celebrare il proprio giubileo episcopale, anniversario dell’ordinazione a presule.

Una cerimonia affollata ed emozionante per un uomo che ha saputo stare vicino agli ultimi della società, come ha ricordato Papa Francesco nella sua lettera di auguri speciali. Proprio nella Locride Bregantini aveva favorito la nascita di una rete di cooperative che aveva creato lavoro, ed era per questo stato preso di mira dalla criminalità.

«Non siate nostalgici e non guardate inidietro – ha augurato Bregantini ai suoi ex diocesani – ma abbiate fiducia nel futuro».

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio