Non riescono a prendere un volo e danno in escandescenza, arrestate

VIDEO | È successo all'aeroporto di Lamezia Terme dove le donne sono tratte in arresto per violenza, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, lesioni personali, minacce e danneggiamento

di T. B.
giovedì 23 maggio 2019
14:10
51 condivisioni

Hanno aggredito il personale dell’aeroporto e addetto al gate perché non sono riuscite a prendere il volo per le quali avevano fatto i biglietti a causa del ritardo con il quale erano arrivate. È successo ieri pomeriggio nell’aeroporto di Lamezia Terme dove le due avrebbero voluto ad ogni costo prendere il volo per Treviso. All’impossibilità di potersi imbarcare si sono scagliate contro il personale. Nell’immediatezza sono intervenuti un poliziotto e un carabiniere per cercare di riportare a normalità la situazione e calmare le due donne che in forte ed evidente stato di agitazione ed ebrezza alcolica, mentre gridavano frasi ingiuriose ed offensive agli addetti al gate, hanno afferrato le attrezzature elettroniche della postazione Sacal lanciandole a terra e scagliando il computer contro una dipendente. Dopo invece hanno proferito frasi ingiuriose verso le forze dell’ordine minacciandole fino ad arrivare a tirare schiaffi, calci e pugni a tutti coloro che si avvicinavano, comprese due guardie giurate.

 

Nonostante la difficile situazione il personale della Polizia e dell’Arma dei carabinieri è riuscito a bloccare le due donne e condurle negli uffici di polizia dell’aeroporto, dove sono state identificate per H.A. di 41 anni originaria della Colombia con cittadinanza italiana e H.A.S.P. colombiana di 45 anni.

 

Entrambe sono state sottoposte al controllo del tasso alcolemico e dopo varie prove per H.A.S.P. il risultato ha riscontrato una percentuale di alcool pari a 2,46 g/l, mentre per H.A., sebbene risultata positiva all'etilometro, non si è potuto completare il test a causa delle sue condizioni psico-fisiche. Per i reati commessi sono state tratte in arresto per violenza, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, lesioni personali, minacce e danneggiamento. Su disposizione del magistrato di turno sono state trattenute nelle camere di sicurezza del commissariato di Lamezia Terme a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

T. B.
Giornalista
Lametina, laureata in Scienze della Comunicazione con indirizzo Giornalismo alla Lumsa di Roma, Tiziana Bagnato ha sempre affiancato la carta stampata all’ambito televisivo. Dopo aver lavorato nell’emittente regionale Calabria Tv e per diversi anni per il quotidiano Calabria Ora, poi L’Ora della Calabria, è approdata nell’emittente St Television e sul quotidiano Il Garantista di cui è ancora firma. 
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream