Romeo: «Mai promesso nulla, non ricordo di aver conosciuto il maresciallo»

Libro Nero, il consigliere regionale si difende nell'interrogatorio di garanzia dall'accusa di corruzione in concorso con il sottufficiale della Finanza

di Consolato Minniti
3 agosto 2019
07:14
107 condivisioni
Il consigliere Romeo
Il consigliere Romeo

«Non ho mai promesso alcuna utilità, neppure ricordo di aver conosciuto quel maresciallo». Sono queste le parole del capogruppo Pd in consiglio regionale, Sebi Romeo nel corso del l'interrogatorio terminato nella serata di ieri davanti al gip Armoleo. Romeo, difeso dall'avvocato Natale Polimeni, ha risposto a tutte le domande che gli sono state poste. «Si è difeso in modo puntuale» ha dichiarato il legale al termine del lungo confronto con gip e Procura della Repubblica.

 

Il consigliere, sospeso dal Partito democratico all'indomani dell'inchiesta "Libro nero" è accusato di corruzione insieme al maresciallo della Gdf, Francesco Romeo. Questi avrebbe chiesto l'assunzione di una persona in una ditta di trasporti ed in cambio avrebbe assicurato notizie riservate su inchieste della Procura. Da rimarcare come l'avvocato Polimeni abbia eccepito alcune illegittimità sull'uso del trojan. Eccezioni che sono però state rigettate dal giudice. Sebi Romeo, lo ricordiamo, si trova ristretto ai domiciliari ma non è indagato per fatto di mafia.

 

LEGGI ANCHE: Reggio, così Romeo intendeva ottenere notizie riservate sulle indagini

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Consolato Minniti
Giornalista

Consolato Minniti nasce a Reggio Calabria nel 1983. Sin da bambino mostra la sua passione per il giornalismo, rubando la macchina da scrivere alla mamma, per passare intere ore a imprimere sui fogl...

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio