'Ndrangheta, gestiva imprese già sequestrate: imprenditore reggino finisce in manette

VIDEO | Dovrà rispondere di estorsione e trasferimento fraudolento di beni. Nel corso dell'operazione condotta dai carabinieri sigilli a tre attività commerciali per un valore di diverse centinaia di migliaia di euro

5 dicembre 2019
08:28
63 condivisioni

E’ in corso dalle prime luci dell’alba, un’operazione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria riguardante un’esecuzione un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Reggio Calabria – Ufficio gip, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di un imprenditore del capoluogo reggino accusato di estorsione aggravata dal metodo mafioso e trasferimento fraudolento di beni.

Nello stesso contesto saranno poste in sequestro preventivo tre attività commerciali, per un valore di diverse centinaia di migliaia di euro.

Le indagini, condotte dal Comando Provinciale Carabinieri di Reggio Calabria,  hanno fatto luce su una “regia occulta” che ha consentito all’indagato di mantenere il controllo di attività commerciali già a lui sequestrate in pregresse vicende penali. Ulteriori dettagli saranno diramati nel corso della mattinata.

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio