Il segretario di Stato Vaticano a Gioia Tauro: «Fate largo ai giovani»

VIDEO | Il cardinale Pietro Parolin ha concluso il secondo congresso eucaristico della diocesi di Oppido Palmi. Nella sua omelia e negli incontri con i rappresentanti istituzionali ha rimarcato la sua fiducia nelle nuove generazioni

di Agostino Pantano
mercoledì 19 giugno 2019
22:01
223 condivisioni
Il segretario di Stato Vaticano Pietro Parolin
Il segretario di Stato Vaticano Pietro Parolin

Il cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato Vaticano, ha concluso a Gioia Tauro il secondo congresso eucaristico della diocesi di Oppido Palmi. Il capo della politica estera di San Pietro ha partecipato a una messa nella chiesa sorta su un terreno confiscato, seguendo la lunga processione che poi ha collegato la parrocchia di San Gaetano Catanoso - in periferia - e quella di Sant'Ippolito in pieno centro. «Infondere fiducia e speranza nelle nuove generazioni - ha detto l'alto prelato nella sua omelia - è un compito che come Chiesa non possiamo eludere: sarà la nostra missione in questa amata terra di Calabria».

 

Ad accogliere Parolin, il vescovo della diocesi Francesco Milito, il presidente della Conferenza episcopale calabra, Vincenzo Bertolone, e l'arcivescovo di Reggio Giuseppe Fiorini Morosini. Prima dell'ingresso in chiesa, il cardinale si è intrattenuto con le autorità regionali e locali. Al giovane sindaco di Palmi, Giuseppe Ranuccio, ha ricordato il forte appello di Papa Francesco affinchè «le energie giovanili abbiano spazio in politica». Il vescovo Milito gli ha poi presentato il neoeletto sindaco gioiese, Aldo Alessio, che dialogando con Parolin ha riconosciuto «l'importanza di un impegno comune verso un nuovo umanesimo».

Ad accogliere il Segretario di Stato anche il prefetto Mariani e il commissario dell'autorità portuale Agostinelli. Per la Regione era presente l'assessore Robbe. «Non c'e' dubbio che negli ultimi anni molto e' stato fatto - ha detto Parolin rispetto alla lotta alla mafia - ma ancora moltissimo rimane da fare sia attraverso l'intervento dello Stato e della imprenditoria coraggiosa».

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Agostino Pantano
Giornalista
Agostino Pantano, giornalista professionista, 43 anni, vive a San Ferdinando. È stato corrispondente dei quotidiani Gazzetta del Sud e Il Domani della Calabria. Dal 2006 al 2010 ha diretto la redazione di Gioia Tauro di Calabria Ora. Con altri colleghi, usciti dal giornale per contestare la linea editoriale, ha fondato Il Corriere della Calabria, un periodico e un sito on line per cui ha lavorato come redattore. Ha collaborato con Le Cronache del Garantista e L’Unità. Ha diretto il mensile A Sinistra e la Web Tv Pianainforma.   Dal 2010 al luglio 2016 è stato al centro di un caso giudiziario tra i più gravi nella storia del giornalismo italiano: processato due volte per la sua inchiesta sullo scioglimento per mafia del consiglio comunale di Taurianova, e in un caso per il reato di “ricettazione di notizie”, è stato assolto in entrambe le occasioni.   È componente del Consiglio nazionale dell’Unci (Unione nazionale cronisti italiani). È iscritto all’associazione “Articolo 21”. E’ laureato in Scienze Politiche con una tesi sulla storia del V° Centro siderurgico di Gioia Tauro.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream