Agguato a Seminara, sotto sorveglianza il bambino ferito

Parole di vicinanza sono state espresse dal presidente Oliverio: «La Calabria è con te»

sabato 21 luglio 2018
23:51
42 condivisioni

Misure di vigilanza sono state disposte nei confronti del bambino di 10 anni di nazionalità bulgara ferito oggi nell'agguato in cui è stato ucciso Fabio Gioffre 'di 39 anni. Il questore Raffaele Grassi che, sentito il prefetto Michele Di Bari, ha anche disposto l'intensificazione dei servizi di controllo del territorio nei dintorni di Seminara, dove in localita Santa Venere è stato commesso il delitto. Il minore, che si trovava in compagnia di Gioffrè al momento dell'agguato, è stato raggiunto dalla rosa dei colpi di fucile esplosi dai killer, ed è ancora ricoverato in prognosi riservata al Grande ospedale metropolitano.

 

Parole di vicinanza sono state espresse dal presidente della Regione Mario Oliverio: «Un bambino di 10 anni e' stato colpito da un proiettile all'addome in un agguato di chiare modalita' di 'ndrangheta e ora combatte fra la vita e la morte. Non aveva colpe, se non quella di amare gli animali e trovarsi in campagna accanto a un adulto, ucciso dalla raffica di pallettoni. La Calabria è con te, piccolo. Sei figlio di tutti noi e noi siamo in prima fila nella lotta alla violenza e alla 'ndrangheta».

 

Leggi anche:

 

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: